mercoledì, Agosto 10, 2022
HomeNewsPonte dei Morti 2019: idee per un weekend al Sud alla scoperta...

Ponte dei Morti 2019: idee per un weekend al Sud alla scoperta delle tradizioni

Quest'anno il calendario ha regalato un lungo ponte in prossimità della festività dei Santi (il 1 novembre), infatti da giovedì 31 ottobre (giorno di Halloween) fino a domenica 3 novembre si è liberi di poter organizzare un lungo weekend in compagnia di amici o della famiglia.

Se organizzare un viaggio extra nazionale può risultare costoso e poco pratico visto i tempi ristretti, per il Ponte dei Morti vi consigliamo di andare alla scoperta di tesori nascosti nel nostro bellissimo Sud che, complice delle temperature ancora miti, offre la location ideale per un weekend da sogno, fatto di cultura, relax, paesaggi mozzafiato e arte culinaria senza paragoni.

Prima di tutto vogliamo ricordare che domenica 3 novembre, essendo la prima domenica del mese, l'ingresso a tutti i siti gestiti dal Mibac - il Ministero per i Beni e le Attività culturali - è gratuito. È quindi l'occasione giusta per poter visitare i numerosi i musei archeologici nazionali come quelli di Reggio Calabria, di Taranto, di Napoli, di Cagliari...

Ma se l'organizzazione è ancora in alto mare, allora vi suggeriamo alcuni itinerari non troppo conosciuti per potervi gustare questo ponte di Ognissanti in totale tranquillità alla riscoperta del Meridione.

1. PARCO ARCHEOLOGICO DI PAESTUM E IL CILENTO

Meno conosciuti degli Scavi di Pompei, i Templi di Paestum meritano di essere visitati. Il grandissimo parco archeologico infatti ha tre enormi templi perfettamente conservati e immersi nella natura. Dopo la sosta culturale si può continuare il weekend con un grande giro nel Cilento, con Castellabate, per una tappa più turistica. Se invece vi piace stare a contatto con la natura, vi consigliamo una passeggiata a Punta Licosa, oppure una visita all'antica città di Velia, oppure un viaggio nel cuore della Terra attraverso le grotte di Pertosa.

2. I BORGHI DELLA SARDEGNA

In Sardegna si può approfittare di fare un bel viaggio tra i borghi più affascinanti dell'isola. In particolare, lasciando per un attimo le località di mare così tanto amate in estate, si possono riscoprire i paesini interni come i borghi di Galtellì, Oliena, Gavoi e Laconi e soprattutto di Mamoiada e Desulo. Qui proprio dall'1 al 3 novembre c'è la storica manifestazione Autunno in Barbagia. Non dimenticate di provare tutti i prodotti tipici locali per un viaggio nel sapore che vi conquisterà il palato.

3. 1000 FALO' E LANTERNE A ORSARA IN PUGLIA

La Puglia ha tradizioni molto suggestive per il Ponte dei Morti. Infatti possiamo menzionare Fucacoste, la Festa più grande della Daunia in provincia di Foggia. Il 1° novembre a Orsara di Puglia c'è la processione degli incappucciati e delle zucche intagliate, tradizione del XVIII secolo: bisogna però assistere al rito che vuole che, al rintocco della campana, si accendano 1000 falò e lanterne. Da Orsara si può andare alla scoperta di numerosi borghi del Gargano, ricco di bellezze naturali, paesaggistiche e culturali. Anche qui, non dimenticate di assaggiare le specialità enogastronomiche che difficilmente dimenticherete.

4. FESTIVAL BITALK A BITONTO (PUGLIA)

Se volete vivere cinque giorni in un'atmosfera da festival, vi consigliamo di andare a Bitonto per il Bitalk, un festival che, ogni anno, decide di occuparsi di un periodo storico cruciale per il nostro Paese. Il tema di quest'anno è "dal '68 agli anni di piombo" e lo si affronterà dal punto di vista del teatro, del cinema, della musica, dell'arte e della letteratura. L'appuntamento è previsto dal 30 ottobre al 3 novembre e vedrà la partecipazione di Gherardo Colombo, Vittorio Sgarbi, Pupi Avati, Omar Pedrini, Alessio Boni, Vauro Senesi, Giuliano Turone, Raf.

5. I TESORI DI SICILIA

La Sicilia ha un vastissimo programma di eventi legati al Ponte dei Morti, infatti in particolare Palermo, Catania e Ragusa sono pronte per accogliere l'enorme mole di visitatori che scelgono la Sicilia dove si sta vivendo ancora un clima quasi estivo. Ma al di là del mare e della cucina siciliana, vi ricordiamo che quello del 3 novembre è l'ultimo weekend de Le vie dei Tesori, un progetto che permette l'apertura di moltissimi luoghi che spesso rimangono chiusi o sono poco visitabili. Infatti sono stati scelti oltre 90 siti che possono essere visitati al costo simbolico di 1 o 2 euro.

LEGGI ANCHE...