Al Sud c’è la bellissima Piscina di Venere: qui la dea si tuffava per ritrovare la verginità

Il nome Piscina di Venere è un omaggio alla dea dell’amore, che secondo la leggenda pare si tuffasse in queste acque per riacquistare la verginità perduta



In Sicilia, a Capo Milazzo, c’è una bellissima piscina naturale, piena di acqua marina tiepida, incastonata in una scogliera panoramica. E’ la piscina di Venere, un luogo meraviglioso, da visitare almeno una volta nella vita. Questa piscina naturale è protagonista anche di una leggenda, che vi raccontiamo proprio in questo articolo.

La leggenda della Piscina di Venere

Innanzitutto, come detto, siamo a Milazzo, in provincia di Messina. Qui un sentiero pieno di verde (erba e cespugli) si apre improvvisamente ad un laghetto marino incontaminato, racchiuso da uno splendido anfiteatro roccioso. Il nome, come detto, è Piscina di Venere, ed è un omaggio alla dea dell’amore, che secondo la leggenda pare si tuffasse in queste acque per riacquistare la verginità perduta. Sul lato sinistro della Piscina si staglia la rupe “Carciofo”, perché appunto sembra ricalcare le forme dell’omonimo ortaggio.

Nelle rocce che abbracciano la Piscina di Venere si raccoglie la risacca dentro cui la marea riversa l’acqua, che appunto grazie alla conformazione si mantiene tiepida e ripida. Qui è bellissimo immergersi e osservare la bellezza dei fondali con molluschi, polipi e saraghi. Inoltre qui si gode di un tramonto meraviglioso: qui c’è il punto della Sicilia più vicino alle Isole Eolie, e il crespuscolo non ha eguali.

Come arrivare alla Piscina di Venere

Per raggiungere la Piscina di Venere a Milazzo bisogna immergersi in un percorso che sovrasta il promontorio. Si parte dalla piazza del Belvedere, venendo dalla strada della zona del Borgo Antico e del Castello di Milazzo. Da qui, poi, si intraprende un sentiero tra fichi d’India e ulivi, nella tipica vegetazione siciliana e mediterranea. Il tragitto è un po’ lungo ma la passeggiata è panoramica e piacevole, in mezzo al verde. Si arriva poi ad una scala molto lunga, poco più di 200 scalini (con vista spettacolare), che porta direttamente alla Piscina, dove immergersi e godere della natura e dell’acqua fantastica.