Cucciolo di cervo intrappolato viene liberato così da un poliziotto: l'intervento è da brividi

Un cucciolo di cervo rimasto intrappolato in una staccionata è stato liberato da un poliziotto che passava per il bosco. L'intervento dell'agente, che ha usato una tenaglia, è stato delicatissimo.

Il cervo è uno degli animali più maestosi in circolazione. Si trova quasi in tutto il mondo, Europa (del Nord) compresa, sebbene sia soprattutto diffuso negli Stati Uniti e in Canada. Il cervo è conosciuto per le sue iconiche corna, che servono durante la stagione degli accoppiamenti a combattere gli altri maschi. La natura, si sa, ha i suoi ritmi e dopo la stagione degli accoppiamenti, l'animale tende a perderle, per poi vederle ricrescere in primavera. Un'altra curiosità riguarda la loro dieta: sono erbivori e pertanto mangiano foglie, erba e frutti.

La natura ha le sue leggi. I cervi sono utili per il 'giardinaggio' degli ambienti in cui vivono, ma al contempo sono prede. Lupi, puma e altri animali aggressivi si cibano di loro e contribuiscono a mantenere viva la catena alimentare. Anche gli esseri umani, spesso, li cacciano, poiché in alcune parti del mondo è normale mangiare carne di cervo. Una pillola di storia: nel Medio Evo, questi mammiferi venivano cacciati con i cani. Più precisamente, alcune razze da corsa e da caccia (come i levrieri) in gruppi da almeno quattro o cinque esemplari rincorrevano per ore e ore il cervo e lo sfinivano. Una volta che il mammifero era senza energie, un essere umano lo finiva a colpi di lancia o di spada.

Il cervo intrappolato e la liberazione

Il cervo è particolarmente diffuso nelle Americhe del Nord. Qui, purtroppo, si verificano spesso incidenti fatali per loro e talvolta per gli umani. Alcuni esemplari, infatti, attraversano le strade, che essendo isolate spesso portano gli automobilisti a viaggiare a velocità elevatissime. Negli impatti, quasi sempre sono i cervi ad avere la peggio, specie se si scontrano con una grossa automobile. In una foresta dello stato della Georgia, un esemplare di pochi mesi in qualche modo è rimasto intrappolato in una staccionata. Un agente che passava di lì ha sentito i suoi lamenti e lo ha liberato. L'intervento non è stato affatto facile:

Molti utenti hanno avuto i brividi nel guardare il video, perché il poliziotto ha usato una tenaglia di grosse dimensioni e il rischio di fare del male alla testa del cervo era concreto. Per fortuna dell'animale, l'agente ha svolto un lavoro semplicemente perfetto, che non gli ha causato alcuna ferita. Il cucciolo, appena liberato, è fuggito con tutta l'energia che aveva in corpo, senza ringraziare l'agente. Al di là delle battute, era prevedibile che l'animale si sarebbe comportato così dopo la liberazione, visto che ha temuto di morire per chissà quante ore. La buona notizia è che se l'agente Scurr non fosse passato di lì quel giorno, probabilmente il cucciolo avrebbe sofferto una lunga e dolorosa agonia.

LEGGI ANCHE: Cucciolo di elefante rimane intrappolato in piscina, la mamma prova a liberarlo in tutti i modi: come va a finire