Ulisse, pesante stroncatura per il programma di Alberto Angela: "In tutte le sue trasmissioni lo stesso insopportabile difetto"

Ulisse - Il piacere della scoperta è andato in onda ieri sera su Rai 1 con la conduzione dell'abile Alberto Angela, tuttavia c'è qualcosa che ha fatto storcere il naso ai fan della trasmissione: ecco di che si tratta

Da quando il grande divulgatore scientifico Piero Angela ci ha lasciati, le redini della cultura in televisione sono passate ufficialmente e a giusta ragione a suo figlio Alberto. Alberto Angela ha dimostrato di essere un erede perfetto, anche se nessuno ha mai avuto dubbi in merito. Se quest'estate con Noos, un format del tutto nuovo con cui si è confrontato portando sul piccolo schermo personalità di spicco del mondo scientifico, alla stregua di Samantha Cristoforetti, il suo percorso non ha fatto altro che continuare meglio con il suo 'vecchio' - ma intramontabile - Ulisse, il piacere della scoperta.

Ieri sera su Rai 1 è andata in onda la terza puntata del format di Alberto Angela, incentrata principalmente sulla figura di Nerone, tra lussuria e follia nell'Antica Roma. Le notizie sull'imperatore forse più noto di tutti sono state sciorinate in maniera precisa e al tempo stesso scorrevole dal divulgatore che ha sorpreso anche con aspetti innovativi e sorprendenti. L'apertura di Ulisse - Il piacere della scoperta è avvenuta proprio con la narrazione di quanto accadde a Roma nel lontano 64 d.C., l'incendio che distrusse completamente la città.

Da qui si è indagata la figura di Nerone, per l'appunto, senza dimenticare la ricostruzione fedele di certi luoghi iconici di Roma, dal Circo Massimo al Foro Romano. Tra le notizie più interessanti in merito all'imperatore protagonista della puntata di Ulisse, c'è quella per cui l'uomo si esibiva in spettacoli privati all'interno di un vero e proprio teatro situato non lontano da San Pietro. Spazio non solo a Roma, comunque, ma anche alla città di Napoli cui Nerone era legato. La villa di Poppea a Oplontis e il Mann sono stati due posti indagati nel corso della puntata pazzesca che ha visto anche spezzoni di Roma, nascita e caduta di un impero (film con la star di Good Omens Michael Sheen).

Ulisse, pesante stroncatura dopo la puntata di ieri: cosa non è piaciuto ai fan

Insomma, sembrerebbe che Ulisse - Il piacere della scoperta abbia dato una degna puntata ai suoi telespettatori. Ma allora cosa lamentano essi? Ebbene, sui social, nel momento in cui Alberto Angela ha chiuso l'appuntamento si è 'scatenato l'inferno' (per citare Il Gladiatore e rimanere in tema Roma). Infatti, qualcuno su Twitter ha commentato: "L'unico difetto delle sue trasmissioni è che finiscono sempre troppo presto. Una volta iniziata la visione, vorrei che non finisse più. Grazie davvero".

Ulisse

L'unico difetto di Alberto Angela - o meglio dei suoi programmi, sarebbe la durata troppo breve. Chi ha lasciato questo commento, ovviamente, intendeva la brevità in riferimento al numero di puntate e non alla serata stessa. Ieri infatti c'è stato l'ultimo episodio di Ulisse. Anche qui qualcuno ha lamentato il fatto che le puntate dovessero essere quattro e sono state ridotte a tre. In generale, in tanti hanno espresso un parere sfavorevole in merito al poco spazio che il figlio di Piero avrebbe in tv. Nonostante ciò, per quanto sia forse il più eccellente divulgatore italiano sul piccolo schermo al momento, bisognerebbe sempre pensare che dietro le scelte fatte dalla Rai ci sono sempre strategie legate al palinsesto.

Ulisse

LEGGI ANCHE: Ragazza trova una pacchetto di chewing gum vuoto e invia una lettera di reclamo: la risposta dell'azienda la sorprende