Toscana, vanno all'osteria vicino Pistoia e mostrano lo scontrino: "Quanto abbiamo speso per un pranzo di lavoro in due"

Toscana, si recano in un'osteria vicino Pistoia e pubblicano lo scontrino sui social: ecco la spesa per un pranzo di lavoro in due

Pistoia, una città situata in Toscana, è una destinazione che offre una ricca varietà di attrazioni culinarie che rappresentano le tradizioni gastronomiche italiane. Uno dei piatti più emblematici qui è la "ribollita". Si tratta di una zuppa ricca e sostanziosa è preparata con pane raffermo, cavolo nero, fagioli cannellini, pomodoro, aglio, cipolla e olio d'oliva extravergine. Essa rappresenta una celebrazione dei sapori freschi e genuini della regione ed è spesso servita con un generoso giro di olio d'oliva. Anche la "pappa al pomodoro" è una pietanza classica: stavolta si è davanti a una zuppa di pane, pomodoro, aglio e basilico.

Il "cinghiale in umido" è un altro piatto tipico della zona, preparato con carne di cinghiale marinata e cotta lentamente in vino rosso con erbe aromatiche. Questo cibo è un eccellente esempio di come la cucina toscana sfrutti le carni selvatiche locali. Pistoia è famosa anche per i suoi formaggi, tra cui il "pecorino" e la "ricotta". Il primo è a base di latte di pecora e può essere gustato da solo o utilizzato in molte preparazioni, mentre la seconda è spesso usata per dolci e pasta fresca. A tal proposito, per gli amanti della pasta, la Toscana offre una vasta gamma di forme e sughi. I "pici" sono ad esempio simili agli spaghetti e spesso vengono conditi con un sugo ricco a base di aglio, pomodoro e pecorino. Ci sono pure le "pappardelle", larghe strisce di pasta che si sposano perfettamente con sughi a base di carne come il cinghiale.

I dolci toscani sono celebri, e a Pistoia è possibile assaporare prelibatezze come il "castagnaccio", una torta a base di farina di castagne, noci e uvetta, o la "schiacciata all'uva", un pane dolce con uva e zucchero sopra. La Toscana è rinomata anche per i suoi vini di alta qualità, tra cui il "Chianti" e il "Brunello di Montalcino", spesso accompagnati dai piatti locali, offrendo un'esperienza culinaria completa. Ma quanto costa mangiare tutte queste prelibatezze?

Toscana, vanno vicino Pistoia al ristorante per un pranzo di lavoro: ecco quanto segna lo scontrino

In conclusione, Pistoia è una destinazione culinaria ideale per chi desidera esplorare la cucina tradizionale italiana. Le attrazioni della regione, caratterizzate dalla qualità degli ingredienti e dalla passione per la cucina, permettono ai visitatori di assaporare la ricchezza dei sapori locali e scoprire la cultura gastronomica della Toscana. Ma quanto si spende per fare tutto ciò? Dipende dal cibo mangiato e dalla location scelta.

Toscana

Su Facebook, in un gruppo pubblico che recensisce ristoranti ad esempio, è spuntato uno scontrino (pubblicato da un utente di cui non si farà il nome per privacy), che segna una spesa di 22 euro per un pranzo di lavoro in due in una località vicino Pistoia (San Marcello Pistoiese). Il pasto è stato composto da: due paste ai quattro formaggi al forno, un roast beef con contorno di patate, una rosticciana con contorno di patate, vino, acqua minerale e due caffè.

LEGGI ANCHE: "Ho già cucinato per la cenone di Natale: vi spiego perché", l'idea di una madre e casalinga