giovedì, Novembre 30, 2023

"Nella giungla ho mangiato la banana selvatica: ecco com'è fatta e che sapore ha"

Molti di noi mangiano una banana al giorno: si tratta di un frutto ricco di nutrienti. Eppure quelle 'vere' - o, meglio, quelle 'selvatiche' - sono molto diverse, da ogni punto di vista.

Molti danno per scontato che la banana sia un frutto originario dell'America del Sud, visto che la stragrande maggioranza di quelle vendute in Italia arriva da quest'angolo del pianeta. In realtà le prime sono spuntate sugli alberi dell'Asia sud-orientale, per poi espandersi in altri territori dal clima tropicale. Questo frutto sfama l'umanità da secoli e non è per caso: in pochi grammi, è concentrato un mix di vitamine, minerali e fibre; oggi molti sportivi ne consumano una pochi minuti prima di un allenamento o di una gara.

Tutti la conoscono per il suo colore distintivo: giallo acceso, che con il passare dei giorni si trasforma in marrone. Per quanto rare, al mondo esistono anche banane dalla buccia verde (non perché acerbe) e blu. Molti la mangiano al 'naturale', ma non manca chi la usa come ingrediente per alcune ricette. Un esempio è il banana bread (pane), originario degli Stati Uniti, che ha molti estimatori anche in Italia. Vista l'enorme richiesta a livello mondiale, è un frutto disponibile 12 mesi l'anno. Il produttore numero 1 (in termini di tonnellate) di questo frutto è l'India, seguita da Cina, Indonesia, Brasile ed Ecuador.

La banana selvatica è molto diversa da quella che mangiamo

Simon & Tina sono una coppia di tiktoker che segue una dieta molto particolare: vegana- crudista. I due si cibano esclusivamente di piante e di frutta, che non vengono cucinate in alcun modo. Attualmente si trovano in Thailandia, dove stanno esplorando l'infinita gamma di frutti che si trovano solo qui. Uno dei video più visti del loro profilo mostra l'aspetto di una banana selvatica. Le dimensioni sono decisamente inferiori, ma c'è un'altra differenza enorme: all'interno, ci sono decine di semi, che di fatto rendono difficile da mangiare questo frutto. Vedere per credere:

@fitshortie

This is what a real banana looks like?!😳

♬ original sound - Simon & Tina

"I semi sono molto croccanti ma rendono il sapore piuttosto amaro", sostiene il tiktoker vegano crudista. La banana selvatica è sicuramente molto diversa e più difficile da mangiare rispetto a quella che si trova in commercio. Per quanto affascinante, presenta più di un problema ed è sicuramente più comodo per tutti godersela senza. Se questo frutto, in origine, aveva i semi, ora non ce li ha più per via di una mutazione genetica. In natura, infatti, non potrebbe esistere una pianta senza semi, ma l'essere umano è riuscito a replicare la pianta che non ne ha, portando avanti questa specie ibrida a tutti gli effetti. Meglio quelle grandi e senza semi o quelle piccole che si trovano nella giungla e che sono fatte per l'80% di semi durissimi?

LEGGI ANCHE: Fa colazione sospeso nel vuoto e gli cade qualcosa giù: l'ultima follia del paracadutista di TikTok