Cameriera mostra la bellissima lettera ricevuta da alcuni ragazzini che "non sanno" come si lascia una mancia

Una cameriera ha fatto commuovere il popolo del web, dopo aver condiviso una lettera scritta a mano da alcuni ragazzini che hanno ammesso di "non sapere come si lascia una mancia".

Le mance sono un fatto culturale. In Giappone, ad esempio, un cameriere potrebbe perfino sentirsi offeso se un cliente gli lasciasse dei soldi extra sul tavolo. A loro avviso, infatti, la paga mensile (o giornaliera) è sufficiente per il lavoro svolto e non c'è bisogno di integrarla con un 'omaggio' da parte del cliente. Il ragionamento è totalmente diverso negli Stati Uniti: la paga base di un cameriere o di una cameriera è molto bassa e in certi stati la mancia è obbligatoria, proprio per far sì che il guadagno del lavoratore sia quantomeno decente.

Proprio dagli Stati Uniti, arriva una storia a tratti commovente con protagonista una cameriera. La cultura della mancia negli States è diversa dall'Italia. Da noi dipende in base al cliente e in base al servizio: se il dipendente è particolarmente attento, può ricevere una mancia, ma è normalissimo andare via senza lasciargli nulla, pur avendo ricevuto un trattamento apprezzabile. In America, non lasciare la mancia (oppure optare per il minimo, cioè 4%) è considerato offensivo, perché indica che il cameriere ha svolto un pessimo lavoro.

La cameriera riceve una mancia 'misera', poi i ragazzini si fanno perdonare

Negli Stati Uniti, un cameriere che riceve mance basse avrà problemi economici alla fine del mese. Ecco perché quando la propina è misera, la sensazione di inadeguatezza è enorme. Un gruppo di adolescenti ha lasciato una mancia "molto bassa", perché per loro era la prima volta in un ristorante. Tornati a casa, alcuni di loro ne hanno parlato con i genitori e hanno realizzato di aver 'maltrattato', senza volerlo, la cameriera. Per scusarsi, le hanno mandato una lettera commovente, che è subito diventata virale, mostrando una maturità enorme per essere un gruppetto di adolescenti.

La lettera che i ragazzini hanno scritto per la cameriera. Fonte: imgur
La lettera che i ragazzini hanno scritto per la cameriera. Fonte: imgur

In estrema sintesi c'è scritto che la cameriera è "la migliore che avrebebro potuto chiedere" essendo stata "gentile e accomodante e aver fatto preparare cibo adatto per le nostre intolleranze". Poi chiedono scusa per aver chiesto di portare conti separati e preteso di effettuare pagamenti singli. Infine ammettono di "aver dimenticato" cosa fosse una mancia e per questo hanno pensato che bastassero pochi spiccioli: in quattro hanno raccolto 3.28$. "Ci siamo accorti di aver sbagliato ed è stato orribile. In questa busta trovi la mancia giusta, 18$ e un extra per essere stata una fantastica cameriera".

Il commento della cameriera: "Non c'è nulla di più frustrante di quando un tavolo va via, mi ringrazia, mi sorride e poi non lascia la mancia oppure qualche centesimo. L'altro giorno al ristorante è tornato un gruppo di ragazzini, che in quattro mi avevano lasciato poco più di 3$. Mi hanno portato 18 dollari e alcune monetine, oltre a una lettera di scuse. È da tanto che faccio questo mestiere e non mi era mai successo qualcosa del genere. Apprezzo moltissimo il gesto e la gentilezza".

LEGGI ANCHE: Non lascia la mancia alla cameriera e scrive sullo scontrino: "Non chiamare mio marito così", lo sfogo di una moglie è virale