"Ho perso il mio cane per colpa della compagnia aerea", il dramma di una giovane

Chiunque abbia un cane vive con l'incubo costante di perderlo, per i motivi più disparati. Una giovane lo ha letteralmente perso durante un viaggio. La ragazza ha raccontato per filo e per segno la propria disavventura e ora è seriamente preoccupata di non poter rivedere mai più il suo animale.

Il cane è il migliore amico dell'uomo. Al di là delle credenze e dei detti popolari, è stato scientificamente provato che il dolore che un essere umano prova quando perde un cane, è paragonabile a quello di un lutto familiare. Per quanto questi animali abbiano una vita media molto più breve rispetto a quella di un uomo o di una donna, ci si affeziona in maniera enorme e dover dire loro addio è doloroso (nel vero senso della parola). Lo sa bene una ragazza della Repubblica Dominicana di nome Paula Rodriguez. La ragazza vive in simbiosi con il proprio cane, un esemplare femmina di nome Maia.

Di recente, ha provato a recarsi in California per trascorrere due settimane di vacanza. Dalla sua città dominicana, la ragazza ha raggiunto Atlanta in aereo, dove avrebbe dovuto prendere un volo successivo, con destinazione San Francisco. Fino ad Atlanta, la ragazza ha potuto viaggiare insieme a Maia, ma appena arrivata negli Stati Uniti d'America, sono iniziati i problemi per entrambe. L'ufficio immigrazione, infatti, ha stabilito che Paula "non aveva i requisiti" per ottenere un visto turistico e pertanto non le è stato permesso di imbarcarsi per San Francisco. Dato che era tarda serata, le è stato detto che sarebbe tornata in Repubblica Dominicana con un volo programmato per la mattina seguente.

Perde il cane per colpa della burocrazia

Come capita a chi non ha i documenti in regola negli Stati Uniti, Paula Rodriguez ha dovuto trascorrere la notte in una sorta di prigione. Tuttavia, nella struttura di detenzione, gli animali non sono ammessi. Per questo motivo, un membro dello staff della compagnia aerea Delta è stato chiamato dagli agenti per portare via Maia, il cane della ragazza. "Mi ha detto che sarebbe stata accudita da alcuni specialisti. Non ero convintissima, ma non avevo altra scelta. Mi sono fidata". Il giorno seguente, a due ore dalla partenza, la ragazza aveva perso ogni traccia del suo cane. Nessun membro del personale di Delta Airlines è stato in grado di fornirle spiegazioni: Maia era letteralmente scomparsa.

La ragazza che ha perso il cane e il suo appello su TikTok per ritrovarlo. Fonte: @paulacamilarod - TikTok
La ragazza che ha perso il cane e il suo appello su TikTok per ritrovarlo. Fonte: @paulacamilarod - TikTok

Paula ha insistito: non sarebbe salita sull'aereo per casa senza il suo cane. Così facendo, è riuscita ad avere un'ora extra, potendo imbarcarsi su un volo seguente. In quei 60 minuti, però, non è riuscita a ritrovare ugualmente Maia. Giunta a casa, la ragazza ha subito contattato in tutti i modi esistenti la compagnia aerea americana e l'unica informazione che è riuscita ad avere le ha spezzato il cuore: Maia sarebbe fuggita dalla sua gabbietta mentre il personale la stava trasferendo altrove e nessuno è stato in grado di ritrovarla. Nonostante le abbiano assicurato che la stessero ancora cercando, la ragazza inizia a pensare al peggio: "Sono in agonia. Sto vivendo letteralmente un incubo. La mia bambina potrebbe essere ovunque, spaventata o ferita".

LEGGI ANCHE: Il cane è spaventato di avvicinarsi al gatto, poi succede qualcosa di memorabile