Rai, duro provvedimento contro Claudio Lippi dopo il disastroso scivolone su Fazio e Annunziata: il comunicato che lo rovina

Nella giornata di ieri, Claudio Lippi ha pronunciato delle parole pesanti contro Fabio Fazio  e Lucia Annunziata. Così la Rai ha preso un provvedimento contro di lui: ecco di cosa si tratta

La Rai è la televisione di stato, pertanto, nonostante abbia preso delle decisioni in merito alla prossima stagione, non rinuncia a difendere coloro che hanno lavorato per il polo per anni, da calunnie e accuse ingiustificate. In particolare nella giornata di ieri il conduttore Claudio Lippi ha pronunciato delle parole non proprio benevole nei confronti dell'ex presentatore di Che tempo che fa Fabio Fazio e dell'ex presentatrice di Mezz'ora in più Lucia Annunziata.

Nello specifico, il conduttore settantottenne è stato intervistato da un giornalista de La Stampa. Essendo Lippi un candidato al ritorno in Rai se l'è presa con chi invece ha deciso per svariate ragioni di lasciare la televisione di Stato, in particolare Fabio Fazio e Lucia Annunziata. I due sono stati accusati di aver fatto eccessiva propaganda nel corso di questi anni. Tra le frasi meno felici pronunciate da Claudio ci sarebbe quella in base alla quale in televisione andrebbero messi 'meno gay e meno gaie'. Infine, Lippi ha dichiarato di star lavorando a due progetti televisivi proprio per il servizio pubblico. Ma siamo sicuri che arriveranno tali show?

Rai, arriva la risposta a Claudio Lippi: doccia gelata per il conduttore!

Secondo Claudio Lippi in Rai ci sarebbe meno bisogno di kultura e più bisogno di sorriso. Peccato che invece il suo si sarà spento questa mattina nel momento in cui la Rai ha scelto di prendere un durissimo provvedimento per le brutte parole che ieri ha utilizzato nei confronti di quelli che avrebbero dovuto essere i suoi predecessori. Ma perché parliamo in questo modo?

Perché la televisione di Stato comunica, tramite una nota che "certe affermazioni di Claudio Lippi che gli organi di informazione non hanno esitato a riportare sono lesive della reputazione della Rai e dei suoi dirigenti. Per questa ragione è da escludere ogni tipo di collaborazione con il presentatore in futuro".

Il pubblico, che ieri sia certamente indignato per quanto accaduto, sarà ora molto più sereno di venire a conoscenza di questa notizia e del fatto che la Rai, nonostante tutto abbia preso le difese di un proprio dirigente (Coletta, che era stato velatamente attaccato da Lippi) e dei professionisti che hanno garantito il successo alla rete per moltissimi anni. D'altro canto bisogna ricordare che Claudio non è di certo nuovo a gaffe simili. Ricordate, ad esempio, quando nel programma di Francesca Fialdini, Da noi...a ruota libera, chiese a un ragazzo italo-brasiliano se discendesse da un uomo o da un primate? Forse, la scelta della televisione di Stato di mettere da parte il conduttore per un po' non è da biasimare...

LEGGI ANCHE: Gli anni più belli, fan durissimi contro Gabriele Muccino: "Il tuo film è solo una brutta copia di..."