venerdì, Gennaio 27, 2023

Storie Italiane - 16enne bullizzato in comunità: "Non sappiamo più cosa fare", Eleonora Daniele è senza parole

Ragazzo di 16 anni bullizzato dopo la denuncia dei suoi genitori: chiusa una comunità di recupero. 

Riccardo è un giovane ragazzo di soli 16 anni affetto da una particolare difficoltà psichica. A Storie Italiane Eleonora Daniele lascia ampio spazio alle parole di una mamma che racconta la tragica storia di suo figlio. I genitori di Riccardo hanno deciso tempo fa con grande dolore di denunciare il figlio perché purtroppo affetto da una patologia che portava a violenze quotidiane. La mamma spiega ai microfoni di Eleonora Daniele che ha sempre fatto di tutto per il suo bambino e che era convita di aver fatto la cosa giusta.

Purtroppo quello che doveva essere un luogo di accoglienza e recupero si è trasformato in un vero e proprio incubo. La Daniele annuncia che Riccardo è stato maltrattato da alcuni suoi coetanei e che nessuno ha alzato un dito per difenderlo. Sua madre è oggi in diretta a Storie Italiane per denunciare ciò che è successo e l'orrore che Riccardo ha subito in questi mesi. Scopriamo cos'è successo e cosa hanno deciso le autorità per la comunità di recupero.

Maltrattato in comunità: la denuncia a Storie Italiane

Solo oggi è arrivata un'ordinanza di sospensione per la comunità di recupero che ospitava ragazzi affetti da patologie psichiche lasciati allo sbando. Proprio dall'inefficienza della comunità di recupero nascono i maltrattamenti subiti da Riccardo, 16 anni e condannato a mesi di bullismo da parte di alcuni coetanei.

Il giovane ragazzo urlava per tutto ciò che ha subito e finalmente i genitori hanno deciso di tirarlo fuori da quell'incubo. Sua madre oggi parla ai microfoni di Eleonora Daniele e denuncia tutto. Una comunità di educazione non era adatta a ospitare Riccardo come denunciano anche gli esperti in studio. "Come farò a far dimenticare a mio figlio ciò che ha subito?" si chiede la madre tra le lacrime e la commozione di Eleonora Daniele.

Proprio la conduttrice spiega che non è il caso di inviare in onda i video delle violenze subite che purtroppo però sono finite sui social. Oggi la magistratura indaga sul caso e cerca i colpevoli. Una vicenda lunga e complessa che ha bisogno di trovare il suo compimento. Oggi la comunità ha sospeso tutte le attività ma chi donerà a Riccardo la sua serenità?

LEGGI ANCHE>>>Londra, uccisi due ragazzi siciliani: l'appello della Polizia mette i brividi

LEGGI ANCHE...