giovedì, Febbraio 9, 2023

Bonus Spesa a Natale, come ottenere i 600 euro: occhio alla scadenza

Le festività natalizie si avvicinano e il bonus spesa può essere un valido aiuto per famiglie e cittadini. Ecco tutto quello che c'è da sapere. 

Nel 2020 il governo italiano ha introdotto il bonus spesa per sopperire al disastro economico causato dal Covid 19 ma non tutti sanno che ancora oggi è possibile fare richiesta. L'ente di riferimento per la richiesta del bonus spesa 2022 è il proprio Comune di residenza. Il governo infatti ha stanziato alcuni fondi da destinare ai comuni che provvederanno ad erogarli in maniera autonoma. Attenzione alle variazioni che potrebbero esserci nei diversi comuni.

A cosa serve il bonus spesa? L'incentivo può essere utilizzato per i beni alimentari ma non solo. Sono compresi anche i prodotti di igiene e pulizia della casa e della persona. Esclusi invece alcolici, prodotti di bellezza e arredi per la casa. È possibile invece spendere il bonus per tutti i prodotti per neonati. La richiesta del bonus e anche le regole per l'assegnazione variano però di comune in comune. Scopriamo i requisiti per fare domanda e soprattutto gli importi previsti.

Requisiti, importi e beneficiari del bonus spesa: perché fare richiesta

Cominciamo subito a chiarire l'iter per la richiesta del bonus. Il cittadino dovrà rivolgersi al proprio comune compilando la richiesta ma soprattutto allegando tutti i documenti necessari. A questo punto il comune verificherà se tutti hanno i requisiti necessari per ottenere l'incentivo e successivamente provvederà ad erogarli. Anche la scadenza dipenderà dal comune, tocca dunque stare molto attenti e informarsi sulla procedura precisa.

I beneficiari del bonus spesa possono essere nuclei familiari, cittadini single e anche le coppie. Gli importi variano in base all'isee e agli altri requisiti presentati nella documentazione durante la richiesta della domanda. Il massimo che è possibile percepire è di 600 euro. Si tratta di un'opportunità nata in pandemia che a quanto pare si è prolungata in vista delle difficoltà economiche che assediano il Paese. È importante chiarire che l'importo può essere erogato una sola volta al nucleo familiare che ne fa richiesta. È possibile spendere il denaro anche in farmaci oltre che in beni di prima necessità.

LEGGI ANCHE>>>Bonus 200 euro, quali lavoratori possono averlo: attenzione alla data

LEGGI ANCHE...