giovedì, Febbraio 9, 2023

8 Dicembre: ecco dove si festeggia il ricordo dell'Immacolata che fermò l'eruzione del Vesuvio!

8 Dicembre: festa dell'Immacolata! In Campania al via la gara tra le città per festeggiare la Madonna: ecco la ripartenza post-Covid!

Anche quest'anno Dicembre è arrivato e ha portato con sé, dopo tanto tempo, una grossa ventata di aria natalizia. Natale è sempre più vicino e le festività cominciano a conquistare il giusto spazio che hanno sempre occupato nel tempo. Negli ultimi anni, infatti, purtroppo l'emergenza della pandemia da Covid-19 ha inevitabilmente ristretto, come tutti sappiamo, le possibilità di aggregazione e di ritrovo. In particolare, le celebrazioni festive invernali, sia di stampo religioso che di tipo ricreativo, sono state tra le più martoriate in assoluto, cadendo in un periodo dell'anno di cui abbiamo imparato a conoscerne la gravità dal punto di vista virale.

Il 2022, però, è e deve essere l'anno della ripartenza e allora, nonostante la curva dei contagi che continua a far parlare di sé in termini non del tutto ottimistici, la gente si prepara a rivivere appieno tutte le proprie tradizioni natalizie. Lo fa con lo spirito di chi, finalmente, vuole e può buttarsi alle spalle anni difficili, dai quali non si è ancora del tutto usciti, ma che comunque stiamo riuscendo lentamente a superare. Ed è esattamente su questa lunghezza d'onda allora che la Campania si sta preparando a festeggiare il proprio 8 dicembre, in particolare in un comune molto speciale!

8 Dicembre: ecco dove si commemora lo stop all'eruzione del Vesuvio!

L'albero di Natale. Se si pensa alla tradizione per eccellenza della festa dell'Immacolata, di certo la mente di tutti noi correrà all'allestimento e all'addobbo della casa con le decorazioni natalizie. Eppure, quantomeno in Campania, questa usanza non è da sola e rientra all'interno di un calendario molto più fitto. Si parte, ad esempio, da Napoli dove la tradizione in passato prevedeva numerose processioni. In particolare, si segnala quella che avveniva a Piazza del Gesù, dove i pompieri depositavano tra le mani della Vergine posta sull'obelisco un grande mazzo di fiori.

La Campania, però, non è ovviamente solo Napoli e quindi anche altre parti della regione si preparano al meglio per festeggiare la festa dell'Immacolata. In questo senso, un luogo particolarmente attivo su questo frangente risulta essere quello tra Castellammare e e le due Torri. Ed è a Torre del Greco il comune in cui avviene forse la celebrazione più importante dell'immacolata: la processione in ricordo del 1861.

Quell'anno fece registrare, infatti, una violenta eruzione del Vesuvio, alla quale seguì anche un intenso terremoto avvertito in tutta la regione. Per l'occasione, i torresi portarono in processione una statua della Madonna, che si dice bloccò il fiume di lava mettendo di fatti fine all'emergenza. Da quel giorno, tutti gli anni viene allestito un apposito carro per celebrare il miracolo, portato in trionfo nel giorno dell'Immacolata per il centro di Torre del Greco.

Che sia di buon auspicio per le emergenze dei giorni nostri!

LEGGI ANCEH >>>> Nasce il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio: "Uno dei punti di forza del rilancio turistico"

 

LEGGI ANCHE...