venerdì, Dicembre 2, 2022

Kanye West si candida alle Presidenziali Usa nonostante gli scandali sul suo conto: l'annuncio ora è ufficiale

Il rapper Kanye West ha dichiarato che intende candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti nel 2024, nonostante abbia dovuto affrontare più di uno scandalo.

La star del rap americano Kanye West, che ha cambiato legalmente il suo nome in Ye, ha ufficializzato la sua candidatura come presidente degli Stati Uniti d'America. L'indizio è arrivato via social: il cantante ha pubblicato un video del logo della sua campagna sui social media, insieme alla didascalia "Ye 24".
E ha anche affermato di aver chiesto a Donald Trump di essere il suo compagno di corsa, a conferma del sodalizio del rapper con il tycoon ex inquilino della Casa Bianca.
Non è la prima volta che ci prova: West si era già candidato alla presidenza nel 2020, ma quella campagna è fallita, attirando solo 70.000 voti.

Di questo incontro Kanye ha realizzato una serie di video che ha poi condiviso su Twitter per raccontare cos'è accaduto. "A un certo punto Trump ha iniziato a urlarmi addosso", ha detto il rapper. Per Trump, infatti, Ye perderà.
E' già virale intanto sui social l’hashtag #YE24, mentre è confermata la partecipazione di due famosissimi volti del suprematismo bianco come Nick Fuentes e Milo Yiannopoulos.

Kanye West cerca di distrarre tutti dagli scandali a sfondo razzista e antisemita e si ricandida alla presidenza Usa. E le chance per vincere non sono poche

Le sue ultime affermazioni sono arrivate in un video pubblicato dopo che West era stato avvistato all'esclusivo club di golf di Trump all'inizio di questa settimana, accompagnato da Nick Fuentes, un importante nazionalista bianco.
West ha detto che la sua richiesta di un candidato alla carica ha lasciato l'ex presidente, che ha recentemente lanciato la sua campagna per la rielezione, "molto turbato".

Un modo per distrarsi, per West, dalla fine del suo matrimonio con Kim Kardashian.
E forse per distogliere l'attenzione dalle uscite pubbliche che hanno fatto discutere il mondo intero. Il rapper ha parlato infatti più di una volta in maniera offensiva, con dichiarazioni razziste e antisemite. Eppure le chance, per lui, di vincere non sono poi così basse.
Per renderci conto dei numeri, basta dire che il cantante alle scorse elezioni del 2020 ha raccolto circa 68 mila voti in tutti gli Stati Uniti, contro gli 81 milioni dell'attuale presidente Usa Joe Biden e i 74 del suo amico Donald Trump.
La campagna elettorale, ne siamo sicuri, sarà a dir poco scoppiettante.

LEGGI ANCHE >>> Geri Halliwell, la 'rossa' delle Spice Girls, si è laureata: eccola vestita da dottoressa

LEGGI ANCHE...