venerdì, Dicembre 2, 2022

Pallotte cacio e ova, ecco la fantastica ricetta tradizionale abruzzese

Le pallotte cacio e ova sono tra le pietanze abruzzesi più amate in tutta Italia. Ecco come si cucinano: le amerete sicuramente!

Tutti amano le pallotte cacio e ova. Si tratta di una ricetta tipica abruzzese che ricorda quella delle polpette al sugo. A differenza delle polpette, però, le pallotte cacio e ova sono perfette per i vegetariani perché non contengono carne. Cucinarle è semplicissimo, e gustarle è ancora più bello. Di seguito pubblicheremo la ricetta tradizionale, diffusa in tutta la regione.

Prima di tutto, gli ingredienti. Per quattro persone servono: tre uova, 300 grammi di mollica di pane raffermo, 200 grammi di pecorino romano, 100 grammi di parmigiano reggiano, 150 ml di latte, un mazzetto di prezzemolo, uno spicchio d'aglio e sale, pepe nero e olio di semi di arachidi quanto basta. Per il sugo servono 800 grammi di pomodori pelati, uno spicchio d'aglio, un po' di basilico, due cucchiai di olio extravergine d'oliva e sale quanto basta.

Pallotte cacio e ova: ecco la ricetta

La ricetta presente in questo articolo è quella che si può trovare sul sito del celebre chef Luca Pappagallo, Casa Pappagallo. Per preparare le pallotte cacio e ova, dovete prima di tutto tagliare a piccoli pezzi il pane raffermo. A questo punto, dovete mettere i pezzi tagliati in un contenitore come una ciotola e aggiungere il latte. Dopo aver mescolato, potete ridurre il pane in piccole briciole. A questo punto, aggiungete pecorino, parmigiano, uova, lo spicchio d'aglio precedentemente spremuto e il prezzemolo tritato. Amalgamate tutto per bene. Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, dovrete farlo riposare 120 minuti in frigo. Prima di metterlo in frigo, copritelo con della pellicola.

Mentre attendete le due ore, procedete con la preparazione del sugo. In una padella aggiungete dell'olio e fate soffriggere l'aglio. Aggiungete i pomodori pelati frullati, poi salate e aggiungete qualche foglia di basilico. Il sugo dovrà cuocere a fuoco basso per almeno un quarto d'ora. Passate le due ore, potete estrarre il contenitore con il composto dal frigo e iniziare a fare le pallotte. Il peso delle pallotte dovrà essere di circa 70 grammi. A questo punto, potete friggerle nell'olio di semi d'arachidi caldo a 180 gradi. La frittura a immersione durerà circa 5 minuti. Potrete estrarre le pallotte quando saranno dorate. Scolate l'olio in eccesso e aggiungetele nel tegame con il sugo, che avrete fatto scaldare per un po' per riprendere il calore. Il sugo dovrà coprire tutte le polpette in maniera omogenea. Dopo una decina di minuti, le pallotte saranno pronte per essere mangiate!

LEGGI ANCHE>>>Arancini, scopri la ricetta della variante con il pistacchio di Bronte: è gustosissima!

LEGGI ANCHE...