martedì, Novembre 29, 2022

Lino Guanciale rivela: "É troppo difficile uscirne", i fan non possono crederci

Nel corso di una lunga intervista, l'attore Lino Guanciale ha parlato della nuova serie televisiva della quale è protagonista e che lo ha trascinato in un vortice di emozioni mai provato.

Lino Guanciale è un attore dotato di grande talento. Ha cominciato la sua passione iscrivendosi nella scuola d’arte drammatica Silvio D’Amico. Li si è diplomato, ottenendo successivamente il prestigioso Premio Gassman. È stato per diverso tempo attore di teatro, un’esperienza formativa che lo ha poi preparato per il suo esordio in televisione. Ha collaborato con tanti artisti di talento della scena italiana. E stato persino diretto dal grande Gigi Proietti nello spettacolo Romeo e Giulietta. Tra le sue più celebri interpretazioni possiamo ricordare il personaggio di Nunzio, nel film dedicato alla vita di Vallanzasca.

Interpretazione, quella di Nunzio, che gli permette nel 2009 di esordire al cinema nel film io, don Giovanni. Solo due anni dopo approda anche sulle reti televisive nazionali. Eh sono proprio queste che gli valgono la grande notorietà. Lino comincia a interpretare personaggi in varie serie televisive. Interpretazioni che gli valgono numerosi consensi di pubblico e critica e persino un premio come attore rivelazione dell’anno. Premi che si susseguono e gli valgono nuove interpretazioni in nuovi sceneggiati televisivi. Tra tutti i personaggi interpretati, lino guanciale deve la sua notorietà principalmente al ruolo nella serie Il Commissario Ricciardi. Un successo che sembra ancora lontano dall’esaurirsi per lui.

Lino Guanciale: la nuova serie televisiva promette scintille

Fermo restando che lo rivedremo nella fiction il commissario Ricciardi, lino guanciale sarà protagonista di altre due fiction italiane: I Sopravvissuti e La porta rossa. Lo stesso attore ne ha parlato in un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e canzoni. Se soffermato sulla serie internazionale i sopravvissuti, raccontando un po la trama. Questa fiction, che comincerà il 3 ottobre, è composta di sei puntate. L’hanno girata tra Roma e Genova e, in sostanza, a come protagonisti 12 persone che su una barca a vela salpano da Genova. I protagonisti sono impegnati in una traversata il cui scopo ultimo è quello di raccogliere fondi per un’iniziativa di beneficenza.

Qualcosa va storto durante la traversata e i protagonisti della vicenda si trovano a dover affrontare una tempesta perfetta. Un anno più tardi, riemerge il relitto dell’imbarcazione. Ritrovato sulle coste venezuelane, con il relitto ci sono anche 6 sopravvissuti. Lino ha raccontato che questa serie è davvero speciale. In primo luogo, è stata creata da sceneggiatori giovani e italiani. In seconda battuta, la storia è così forte che ti risucchia che diventa difficile uscirne. L’attore italiano ha rivelato che, per prepararsi al meglio al ruolo, ha lavorato con tre skipper. E spera che quello che hai imparato da loro non dovrà mai servirgli.

Leggi anche>>>Luca Argentero non si nasconde più: "Il mio successo? Lo devo tutto a una persona", ecco chi

LEGGI ANCHE...