giovedì, Agosto 18, 2022
HomeNewsVladimir Luxuria racconta gli anni più bui della sua vita: "Non lo...

Vladimir Luxuria racconta gli anni più bui della sua vita: "Non lo rifarei mai più..."

Vladimir Luxuria è un personaggio che è stato capace di rompere certi schemi, e per questo è così amato. Da sempre sostenitrice dei diritti LGBT, nella sua vita si è battuta molto perchè certi emi vengano affrontati con il giusto tatto e la giusta importanza. Ma nella sua vita c'è stato un periodo molto buio del quale non va affatto fiera.

Vladimir Luxuria ha fatto molto per la società di oggi. Se certi temi, quali l'inclusività e il rispetto dei diritti delle comunità LGBT sono diventati così sentiti al giorno d'oggi, è anche merito suo. Perché nel corso degli anni, l'ex Parlamentare ha guadagnato molta visibilità, e questo l'ha resa più autorevole agli occhi delle masse. Il suo ruolo è stato fondamentale, e di sicuro lo sarà ancora. Eppure, ancora oggi c'è chi l'attacca gratuitamente e ingiustamente, dimenticando tutto quello che ha fatto per la comunità. Del resto, Luxuria stessa non ha mai fatto mistero di aver vissuti un periodo buio nella sua vita, durante il quale si è trovata a fare cose che non rifarebbe mai più. Il problema è quando certe sue confessioni vengono utilizzate come strumento per farle del male. Quando le sue stesse parole vengono ritorte contro di lei, con il solo scopo di mortificarla e ferirla. Una di queste occasioni si è verificata durante una puntata di Live - Non è la d'Urso. Durante una discussione tra Vladimir e Vittorio Sgarbi, quest'ultimo le ricordò di averla vista prostituirsi tempo addietro. E Vladimir, mortificata, ha preferito glissare: "Io non parlo del mio passato".

Vladimir Luxuria, ecco cosa ha rivelato al Corriere della Sera: "Non lo rifarei mai più"

Dopo qualche anno da quella brutta discussione con Sgarbi in televisione, Luxuria è tornata a quei terribili anni che ricorda con una certa fatica. Vladimir si era da poco laureata in Lingue e letterature straniere, per cui le era toccato lasciare la Casa dello Studente, dove aveva vitto e alloggio gratuiti. Si era dovuta quindi prendere un appartamento che tra bollette e cibo la stava mettendo molto in difficoltà. Così un giorno, mentre stava passeggiando sul marciapiede per i fatti suoi, le si avvicinò un'auto, e il giovane a bordo le chiese quanto prendesse. Così Vladimir, istintivamente, rispose: "Cinquantamila lire". Quella fu la prima volta, a cui ne seguirono altre. In quel periodo, Vladimir sperimentò anche delle droghe, ma poi per fortuna si è discostata da quelle abitudini. Oggi è una donna molto cambiata, che ricorda quel periodo come degli "anni bui" in cui aveva persino accarezzato l'idea di togliersi la vita.

LEGGI ANCHE>>>Separazione Totti - Blasi, interviene anche Lory Del Santo: "Ecco cosa succederà"

LEGGI ANCHE...