venerdì, Agosto 12, 2022
HomeNewsCerchi una casa che costi poco? Trasferisciti nel comune più "giovane" d'Italia,...

Cerchi una casa che costi poco? Trasferisciti nel comune più "giovane" d'Italia, ecco qual è

Vi siete mai chiesti quale sia il comune più “giovane” d’Italia? È al sud e riesce a catturare una popolazione tanto piccola d’età per via del costo davvero irrisorio delle case. Andiamo a scoprire dove si trova la città incriminata e quanto costa avere un appartamento lì.

L’Istat, Istituto nazionale di statistica, riesce con i suoi potenti mezzi a scoprire di tutto e di più circa le abitudini degli italiani. In questo caso facciamo riferimento a un censimento della popolazione in relazione alla “gioventù” di quest’ultima. In sostanza, l’ente ha voluto capire quale sia la città dove vivono più ragazzi in Italia. Dalla ricerca è emerso che il comune in questione è Orta di Atella, un paese della provincia di Caserta. L’età media delle persone che vivono qui è di 35,7 anni, insomma molto bassa se si considera che, in genere, al sud la tendenza è al contrario. Ma qual è il motivo per cui la popolazione è così giovane nel comune casertano? Scopriamolo insieme.

È Orta di Atella il Comune più giovane d’Italia, ecco perché

Sono cinque anni ormai che Orta di Atella è clamorosamente nota per avere quasi tutti abitanti al di sotto dei 40 anni. Vincenzo Gaudino, il suo primo cittadino, si è espresso in diverse occasioni in merito al primato di questa meravigliosa città commentando l’aumento demografico della popolazione degli ultimi anni. Un aumento esorbitante se si considera che in un ventennio si è passati da 13mila a 30mila abitanti, con tante neo coppie che hanno scelto Orta per creare una meravigliosa famigliola. Il motivo? I prezzi delle case sono davvero bassissimi.

Stando alle parole del sindaco, in effetti, col passare degli anni, le case ad Orta di Atella hanno cominciato a costare sempre di meno, il che ha spinto numerosi giovani a mettere da parte quanto necessario per acquistare un’abitazione e trasferirsi nel comune in questione. Secondo i dati Istat se nel 2000 il valore di una dimora nella provincia del casertano oscillava tra i 150 e i 180 mila euro, adesso il costo si è notevolmente abbassato.

Al di là delle case, vi è anche altro che farà diventare ancora più “giovane” Orta di Atella: sono state pensate una serie di misure atte a rendere ulteriormente vivibile la città come la creazione di scuole per tutte le fasce d’età (dalla primaria alle secondarie). Infatti al momento gli istituti superiori sono assenti sul territorio. Si tratta di un intervento necessario considerando che la Campania è una delle Regioni a natalità più bassa. Opere di ripopolamento come quella di Orta, insomma, sono ben gradite!

LEGGI ANCHE: Il Comune di Napoli nella top ten dei comuni più social d’Italia

LEGGI ANCHE...