giovedì, Agosto 18, 2022
HomeNewsPippo Baudo, operato 3 volte: “Mi vedevo già morto”, la rivelazione sulla...

Pippo Baudo, operato 3 volte: “Mi vedevo già morto”, la rivelazione sulla malattia

L’immenso Pippo Baudo ha rivelato un retroscena doloroso in merito ad un fastidio per il quale si è dovuto sottoporre a ben 3 operazioni. Un problema che affligge molti e che ha spiegato con estrema sincerità.

Il celebre conduttore non ha necessità di presentazioni dal momento che è uno dei volti maggiormente amati e stimati nella televisione nostrana. Una colonna portante che ha conquistato tutte le generazioni e si è fissato nel cuore del pubblico italiano.

Baudo ha detto di avere una problematica comune a tanti ma limitante la quale colpisce numerosissime persone causando un senso di inadeguatezza. Ha svelato un retroscena inaspettato in merito ad un problema che lo ha fatto andare in seria difficoltà. Di che si parla?

Pippo Baudo, costretto a 3 operazioni

Pippo Baudo ha animato le giornate del pubblico con i numerosissimi format che ha presentato. Un timoniere d’altri tempi che è stato in grado di lasciare il segno nel mondo dello spettacolo e che è stato proclamato icona nazionale. Il suo privato ha sempre creato interesse ma lui ogni volta ha provato a mantenere riserbo riguardo il quotidiano.

Nozze storiche con Katia Ricciarelli le quali inaspettatamente sino giunte al termine dopo un’esistenza condivisa l’uno accanto all’altra. Malgrado la popolarità e il successo un problema ha infastidito Baudo sin dall’adolescenza. E’ stato costretto addirittura a tre interventi per cercare di porvi rimedio. Cos’ha e che ha fatto?

La rivelazione sul doloroso aneddoto

Pippo Baudo ha detto ai microfoni di Ok Salute che si è ritrovato a vivere un complesso privato che lo ha intristito durante gli anni di gioventù. Ci riferiamo all’alopecia che è apparsa quando era appena 20enne. Ha rivelato: “Solo chi ha la calvizie sa davvero quale complesso sia non avere capelli, che disagio si provi. Non c’è successo professionale o personale che serva a fartelo dimenticare”.

Ha ammesso: “Mi vedevo già condannato al parrucchino quando il mio destino è cambiato”. Come? “A un certo punto ho scoperto che esisteva la possibilità di fare il trapianto di capelli. Non ho affrontato un solo intervento bensì tre”. Sfortunatamente però le prime operazioni non hanno avuto l’effetto desiderato e hanno comportato dolore e difficoltà. La terza volta però la sua esistenza è cambiata e alla fine si tolto quel senso di angoscia che aveva da tanto tempo. Baudo dà un consiglio a chi ha il medesimo problema: ovvero quello di pensare sul serio al trapianto dato che è risolutivo pure per il lato psicologico che è il reale “nemico” da abbattere.

LEGGI ANCHE: Pippo Baudo e il tenero bacio a Romina Carrisi, spunta un filmato nostalgico di trent'anni fa: com'era la figlia di Albano da bambina

LEGGI ANCHE...