venerdì, Gennaio 27, 2023

Alvaro Vitali, dalla malattia incurabile ai soldi che mancano: com'è ridotto oggi Pierino

Avete presente Alvaro Vitali, il volto storico del cinema italiano che ha vestito i panni dell'unico e solo Pierino? L'interprete, nell'arco della sua vita, ha dovuto sempre fare i conti con una particolare malattia. Certi personaggi dello spettacolo italiano sono diventati enormemente famosi, tanto da essere entrati nel cuore di milioni di persone, ma soprattutto da aver oltrepassato i distacchi generazionali. In questo modo si formano i miti, come quello che per svariati anni ha rappresentato Alvaro. Un attore che ha saputo costruire una carriera importante grazie alla realizzazione di un personaggio che si è cucito addosso perfettamente, diventando uno dei volti più noti del panorama cinematografico nostrano. Con "Pierino", Vitali ha saputo far ridere milioni di italiani e diventare un simbolo per tutti, ecco perché Alvaro è il protagonista indiscusso della commedia sexy del nostro Paese. E' una tipologia di film molto particolare che ha avuto un certo successo in Italia per diverso tempo prima di "perdersi".

Uno dei protagonisti di questo genere di commedia è lui, Pierino, interpretato dallo stesso Alvaro con grande ironia ed efficienza. E' chiaro che i giorni della fama sono ormai distanti. Tuttavia l'interprete non è di certo finito nel dimenticatoio, sebbene al giorno d'oggi non sia così popolare come lo è stato anni fa. “Grazie a mia moglie, che mi ha spinto a uscire e a tornare a vedere gente, ho passato anni difficili ma alla fine sono riuscito a superarla, ma ci sono miei colleghi che si rifugiano nell’alcol o pensano al suicidio”, questo è ciò che ha detto durante un'intervista. Dunque la sua è una popolarità legata in special modo al passato. “Per quanto riguarda la mia carriera di attore, mi pare evidente che il cinema mi abbia lasciato solo”, così asserendo l’interprete di Pierino ha fatto capire di guadagnare come pensione circa mille euro al mese.

In merito ai soldi intascati infatti aggiunge: “In molti casi le produzioni dei film che ho girato non mi hanno pagato i contributi. Magari si lavorava per un mese, ma versavano solo per 10 giorni. Quando sono andato in pensione ho trovato molto meno di quello che pensavo mi spettasse”. Oltre a ciò, ultimamente, nella carriera di Alvaro Vitali sono subentrati molti problemi. Ha una malattia molto particolare che gli ha dato parecchio filo da torcere, principalmente nel mezzo di una pandemia durata due anni. L'uomo infatti soffre di asma bronchiale, e questo ha rischiato di compromettere seriamente il suo successo. L'attore, pertanto, ha dovuto rinunciare anche a diversi lavori che avrebbero potuto rivelarsi vantaggiosi, come La Fattoria. In definitiva, si tratta di una patologia fastidiosa: la sua intera esistenza è compromessa da questo disturbo che non gli permette di vivere una vita tranquilla.

LEGGI ANCHE: Lino Banfi la confessione dolorosa: "Ho detto al Santo Padre che voglio morire, mi ha risposto così"

LEGGI ANCHE...