lunedì, Settembre 26, 2022
HomePersonaggiDrusilla Foer affiancherà Carlo Conti in un grande evento tv: l'indiscrezione bomba

Drusilla Foer affiancherà Carlo Conti in un grande evento tv: l'indiscrezione bomba

Drusilla Foer dopo Sanremo è finalmente pronta a tornare in televisione. Anche questa volta ricoprirà il ruolo di spalla come co-conduttrice di un collega e conduttore. Secondo quanto riportato oggi da Davide Maggio, infatti, rivedremo la performer in prima serata il 3 maggio, in occasione della cerimonia di assegnazione dei David Di Donatello 2022. La 67esima edizione della premiazione dei David Di Donatello, in onda alle 21:30 su Rai Uno, sarà la prima volta in cui il conduttore Carlo Conti non sarà da solo a guidare il grande evento dedicato al cinema.

Dopo una calorosa accoglienza sul palco del Festival di Sanremo, Drusilla Foer è riuscita a conquistare un nuovo spazio, del tutto meritato. L'artista è salita sul palco dell'Ariston la terza notte dell'evento e tutti sono rimasti affascinati dalla sua grazia ed empatia. Gianluca Gori (che è il suo vero nome) è riuscito a intrattenere il pubblico senza trascinare su di sé il gossip, come successo alle altre co-conduttrici, in particolar modo a Sabrina Ferilli. Quindi ovviamente il regista di Rai Uno Stefano Coletta le darà un'altra possibilità.

A tal proposito, già in una conferenza stampa a Sanremo, Coletta aveva annunciato ai giornalisti la possibilità del ritorno di Drusilla Foer in Rai. Il direttore di Rai Uno aveva dichiarato: "Ci pensavo proprio ieri mentre la vedevo sul palco, le darei una seconda serata, ma sono davvero risposte epidermiche". Comunque, la serata dei David Di Donatello 2022 non è nemmeno il unica occasione in cui Drusilla Foer ritornerà sul piccolo schermo.

All'inizio, sembrava che l'avremmo rivista al timone del programma "Ci vuole un fiore".  Alla fine, però, qualcosa è cambiato. A quanto pare, il programma "ambientalista" di Rai Uno non ha entusiasmato la diretta interessata. Secondo Dagospia, Drusilla Foer "sarebbe scappata a gambe levate". Come mai? Sembra che dopo aver scoperto il cast e il format, Druisilla non fosse convinta, decidendo così di rifiutare la conduzione. Il David di Donatello, invece, sembra essere l'opportunità giusta per Drusilla.

Forse non tutti sanno che Drusilla Foer è originaria del Sud Italia. In un'intervista a "Verissimo" nel soggiorno di Silvia Toffanin, l'artista toscana ha parlato delle sue origini napoletane. Ecco le sue parole: "La mia nonna era una donna molto libera, era una napoletana che aveva sofferto molto nella sua vita nonostante appartenesse a una famiglia privilegiata. E' sempre stata occupata ad affrontare sé stessa quindi non ha mai potuto dare spazio alla vergogna", ha dichiarato Drusilla parlando della sua nonna napoletana.

"Una volta l'ho accompagnata a Siena a messa. Lei, ancora un po' vanitosa, aveva questi scolli di una sartoria napoletana e un pretino le disse 'nonnina si copri le vergogne'. Io mi sentì di proteggerla e risposi in modo brusco a questo pretino dicendo 'non mi sembra che il padrone di casa abbia problemi con la nudità, perché c'è questo bellissimo crocifisso del Duomo di Siena'. Allora mia nonna mi disse: 'Brava tu non conosci la vergogna, non lasciare che inceppi la tua caccia al tesoro nella vita'", ha raccontato la performer.

LEGGI ANCHE...