Nunzia De Girolamo senza freni su Alberto Matano: "Non ha usato parole giuste"

L'amato conduttore de La Vita in Diretta Alberto Matano sembra sia andato incontro ad una discussione con la sua amica ed ex ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo: i due conduttori hanno rivelato di avere pareri contrastanti su una questione molto spinosa, che nelle ultime ore ha generato moltissime polemiche e indignazione.

Alberto Matano non ha bisogno di presentazioni, il giornalista alla testa del programma pomeridiano della Rai La Vita in Diretta: la trasmissione da quando è lui a condurla ha avuto indici di gradimento altissimi, che dimostrano quanto la sua personalità e la sua professionalità siano gradite al pubblico da casa.

Nunzia De Girolamo ha deciso di cambiare carriera e fare la conduttrice, ma prima di scegliere il mondo dello spettacolo era deputata e ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali per le due legislature nel governo di Enrico Letta. Ora, è tornata a condurre un programma dal titolo provocatorio 'Ciao Maschio': uno show notturno in cui moltissime personalità delle televisione, della politica e dello spettacolo dovrenno rispondere alle sue domande "impertinenti".
Leggi anche: Amici 21, allievo contro Raimondo Todaro: "Non doveva entrare ha mancato di rispetto a tutti"

Nella puntata di ieri alla Vita in Diretta, Alberto Matano e Nunzia De Girolamo hanno avuto una divergenza di opinioni abbastanza evidente: la questione riguardava la studentessa che nell'intervallo tra un'ora e l'altra stava facendo un video per i social con dei suoi compagni in cui mostrava l'ombelico. A fare scalpore in questa storia è stata la reazione e soprattutto le parole di una delle insegnanti della studentessa "Che sei sulla Salaria?" (la Salaria è la via di Roma generalmente frequentata da prostitute).
Leggi anche: Nina Soldano, l'hanno distrutta: la verità sull'abbondono di 'Un Posto al Sole'

L'episodio del programma trattava la questione del dress code, come sia più appropriato vestirsi per accedere agli edifici pubblici. Interrogata l'opinionista Anna Falchi, alla domanda su come ci si dovrebbe presentare a scuola, l'attrice ha risposto con poca indulgenza: "Secondo me a scuola servirebbe un certo tipo di abbigliamento, non ci si può presentare in pantaloncini o a pancia scoperta."

L'opinione di Anna Falchi ha trovato il consenso di Alberto Matano ma non quelloo della De Girolamo che ha subito commentato così: " Il rimprovero della professoressa utilizzando quei termini lo trovo ingiusto." Ma Matano ha rincarato la dose: "Non sono d'accordo con quello che dici. Credo che l'abito debba essere adeguato al contesto." ed queste parole l'ex ministro ha sottolineato l'importanza delle parole utilizzate per esprimere in rimprovero: "Proprio in virtù del suo ruolo dovrebbe saper utilizzare le parole giuste"

Uno scambio di opinioni avvenuto, come sempre, nel massimo rispetto ma che ha dato due diverse chiavi di lettura ad un problema che sembrava essersi presentato come unilaterale mentre non lo è affatto.
Leggi anche: Pino Insegno, l'assurda confessione in diretta: "Non potrò più riaverlo con me"