Caterina Balivo, il duro attacco al marito: "Io sempre al lavoro, lui..."

Caterina Balivo, originaria di Aversa in provincia di Napoli, è una delle conduttrici più apprezzate degli ultimi dieci anni. I programmi che le vengono affidati spesso sono grandi successi in termini di ascolti. "Vieni da me" era un format molto apprezzato dal pubblico del primo pomeriggio ma da diversi mesi è andato in archivio a causa dell'indisponibilità della conduttrice. Il COVID ha stravolto le nostre vite e anche quella di Caterina Balivo è cambiata. Suo marito Guido Maria Brera, infatti, dopo il primo lockdown ci ha messo del tempo a riabituarsi alla possibilità di uscire liberamente di casa. Lo ha raccontato la stessa Balivo in un'intervista, spiegando che lei da giugno 2020 avrebbe voluto tornare alla vita di sempre in fretta, mentre suo marito era troppo 'pigro' e preferiva rimanere in casa anche quando era consentito uscire e spostarsi.

La crisi di coppia che ne è conseguita sembra essere rientrata ma la conduttrice napoletana non ha mai risparmiato critiche pubbliche al suo partner. Oltre alla sopracitata intervista a "Verissimo", la Balivo ha attaccato di nuovo Breara in un'altra occasione, durante una chiacchierata con il settimanale F. In generale la ha parlato contro il maschilismo, contro gli uomini che non badano alla famiglia, contro un sistema che generalmente impone alle donne di pagare il prezzo più alto. Questa la dura critica al marito: “Mi chiedi  se Guido è un maschilista? La risposta è no. Ma mi chiedi se si scoccia quando passo io tre ore al telefono al lavoro il sabato, mentre se lui ha impegni nel fine settimana, parte e non avverte nemmeno? la risposta è sì".

E non solo: “È il fatto che le donne pagano il prezzo più alto. L'anno scorso ho dovuto tagliare il mio programma con un mese di anticipo, "Vieni da me". A maggio siamo tornati in onda, ma mio marito si è allontanato di casa: per motivi personali non poteva rischiare di essere esposto al contagio. Tre figli senza scuola, la diretta: non ce l'avrei fatta e ho dovuto abbandonare prima del tempo il programma". Ecco una richiesta legittima: "Gli asili nido sarebbero sufficienti: se le aziende non li creano internamente, se non permettono ai bambini di allattare, come fa una donna a conciliare il lavoro con la maternità?"

Infine, un appello alle donne: "Finché una donna è imbarazzata a dire in ufficio che ha un colloquio con l'insegnante dei suoi figli, finché un uomo viene deriso solo perché va alla recita dei bambini, culturalmente nulla cambierà. Se voglio che Guido venga alla recita, devo dirglielo con mesi di anticipo. Sai come mi risponde? Che viene, a patto che non abbia impegni importanti". Insomma uno sfogo molto sincero, una serie di critiche al marito, com'è giusto che sia all'interno di una coppia dove i ruoli si dividono a metà ed entrambi hanno le proprie responsabilità. Caterina Balivo tornerà prestissimo sul piccolo schermo: Milly Carlucci l'ha confermata come giudice de "Il cantante mascherato", il reality che inizierà l'11 febbraio su Rai Uno, subito dopo la fine del Festival di Sanremo.

LEGGI ANCHE: Caterina Balivo, il rifiuto che l'ha devastata: "Non riuscivo ad accettarlo"