Paolo Calissano, Fabiola rompe il silenzio: ecco la sua dichiarazione

La morte dell'attore Paolo Calissano, la sua ex fidanzata ha deciso di rompere il silenzio sulla situazione che stava vivendo.

Proseguono le indagini sulla tragica e improvvisa morte dell'attore 54enne Paolo Calissano. Nel frattempo, la sua ex fidanzata Fabiana Parisi ha deciso di rompere il silenzio nell'intervista. Non credi all'ipotesi del suicidio.

La dolorosa morte di questo artista ha sconvolto tutta l'Italia, compresi personaggi famosi e tanti suoi fan. In molti, infatti, hanno deciso di scrivere le condoglianze sui social network. Fabiana Parisi, la sua ex fidanzata e l'unica con cui avesse ancora una relazione, ha deciso di parlare della situazione dell'attore in un'intervista a Il Messaggero. Quest'ultimo ha dichiarato: “Paolo Calissano non si è suicidato. Non era nel suo stile, penso che non sopportasse tutti i farmaci che prendeva per la depressione. Aspettava un'altra occasione".

continua: "Il mondo dello spettacolo gli ha voltato le spalle, voleva solo un'altra possibilità di riscatto che nessuno gli ha dato".

Chi Paolo Calissano: vita e carriera

Paolo Calissano nasce il 18 Febbraio 1967 a Genova. Suo padre era un ex ufficiale dell'aeronautica e sua madre una nobile, Mercedes Galeotti de' Teasti dei conti di Mantova. Studia economia e recitazione negli Stati Uniti, all'Università di Boston. Comincia la sua carriera d'attore nei fotoromanzi. Tra gli anni '90 e i 2000 si afferma nel cinema e nella televisione, recitando in piccoli ruoli in molti film per il grande schermo, tra cui Bugie rosse, Palermo Milano- Solo andata, Double Team e Quello che le donne non dicono. Trova maggior successo in televisione, diventando un noto volto della fiction italiana. Tra i suoi ruoli più importanti spiccano la sua partecipazione alla soap opera Vivere, alla serie tv Rai Vento di ponente e a due stagioni di La dottoressa Giò.

Nel 2004 partecipa all'Isola dei Famosi, ma lascia il programma a causa di un infortunio alla gamba. Nel 2005 viene coinvolto in uno scandalo giudiziario, e condannato a 4 anni di carcere per aver ceduto droga alla ballerina brasiliana Ana Lucia Bandeira Bezerra, che si è poi suicidata. Riesce a scontare la condanna in una comunità per tossicodipendenti fino al 2007, quando grazie all'indulto ottiene la libertà. Torna a recitare a teatro, ma nel 2008 rimane coinvolto in un incidente automobilistico.

Negli anni successivi all'incidente, Paolo Calissano gradualmente si allontana dalle scene. Appare in televisione nel 2014, ospite di Barbara d'Urso a Pomeriggio 5, dove racconta i problemi che lo hanno tormentato nella sua vita e la sua voglia di rialzarsi. La notte tra il 30 e il 31 Dicembre 2021, Paolo Calissano viene trovato morto in circostanze ancora da chiarire. La sua ultima apparizione televisiva prima della sua tragica morte risale al 2018, nella fiction Rai Non dirlo al mio capo 2.

Morte di Paolo Calissano, testate a casa l'ipotesi di un'altra persona
Gli investigatori stanno attualmente valutando varie ipotesi per capire cosa sia realmente accaduto. Tuttavia, nel caso della possibilità che ci fosse un'altra persona in casa, Fabiana Parisi ha voluto esprimere la sua opinione perché è stata lei a trovarlo morto. Nella stessa intervista dichiarò:

La serratura non aveva pergamene inserite. L'ultimo accesso su WhatsApp è stato alle 20:18 del giorno prima. In casa siamo entrati solo io e la domestica, ma un'indagine lo confermerà.

Non usciva quasi più, smetteva, e magari tornava a prendere dosi massicce di benzodiazepine per dormire. Ne ha passate tante e si rialza sempre. Se n'è andato molto nelle ultime settimane e il Natale lo rende solo.

“Penso che abbia combinato un pasticcio con la droga, il bombardamento di psicofarmaci, ma non per togliersi la vita. Avrebbe voluto tornare al mondo dello spettacolo come sceneggiatore, ma non gli hanno dato alcuna possibilità e gli hanno chiuso la porta in faccia".