Guendalina Tavassi picchiata: "Non posso parlare”

Guendalina Tavassi esce allo scoperto dopo l'aggressione subita nei giorni scorsi e si mostra sui social con l'occhio gonfio.

Nei giorni scorsi è salita agli onori delle cronache la notizia di un attacco subito da Guendalina Tavassi. Lo scorso 13 settembre, per l'esattezza su di lei, l'ex gieffina è stata vittima di un'aggressione da parte sua, postando poi subito su Instagram le foto del suo viso gonfio. Scatti cancellati poco dopo, probabilmente per motivi legali e relativi a tutte le denunce del caso. Ora, però, la Tavassi ha deciso di tornare sui social dove si è mostrata ai suoi follower con un occhio nero e ancora visibilmente sconvolta dall'evento.

L'influencer ha spiegato di non poter parlare dell'accaduto, ma ha voluto ringraziare i suoi follower per l'affetto e la vicinanza che le hanno fatto provare in questo momento così difficile: “Non posso raccontare cosa è successo perché è tutto nelle mani degli avvocati . Quindi, per favore, non chiedetemi cosa è successo e chi è stato, perché non posso rispondere”.

Guendalina Tavassi ha poi annunciato al suo pubblico che voleva riprendersi la vita: “Da domani Guendalina si ritirerà, lei sarà un filtro non solo su Instagram, ma anche nella vita. Come ho sempre fatto, perché ho sempre cercato di mascherarmi, di sorridere e di reagire, quindi a volte non mi capisco, potresti pensare che non sia vero. No non lo fa. Ognuno ha il suo modo di reagire. Reagisco così perché ne ho vissuti così tanti nella mia vita che non ho più lacrime. Non sono solo quelli che vanno a letto per giornate intere, perché io posso sentirmi peggio di tutti e travestirmi in questo modo. Perché ho dei figli e questo è il mio lavoro. “

L'ex gieffina ha concluso lanciando un messaggio: “E poi dico alle persone che cercano popolarità, che dovrebbero dire la verità se la conoscono. Che lo dicano perché non posso parlare”.