Guendalina Tavassi presa a pugni e calci: "Ho vissuto momenti terribili"

Dopo la foto che ha fatto il giro dei social in cui appare Guendalina Tavassi con l'occhio gonfio, l'ex gieffina raggiunta conferma che si trattava di un attentato, avvenuto nella serata di domenica 12 Settembre 2021.

La foto è stata pubblicata dalla figlia , Gaia Nicolini, che aveva lasciato intendere che qualcuno avesse usato violenza contro sua madre.

"Al momento non posso parlare, sono ancora sconvolta, vado alla polizia a fare denuncia e devo parlare con il mio avvocato" quindi Guendalina Tavassi, con voce debole ed evidentemente provata dalla brutta esperienza vissuta ieri sera, risponde velocemente ad alcune domande.

L'influencer ribadisce di non poter riportare il nome del suo aggressore: "Ho vissuto tempi migliori, ma proprio non posso parlare finché non ho concluso con lamentele, lamentele, non posso dire dove è successo, chi era, ma ringrazio per avermi chiamato. Mi dispiace ma non posso dire nulla".

Lo scatto di ieri sera, rimosso subito dai social, ma non abbastanza veloce da non farsi vedere e da non fare notizia, ha subito allarmato i fan dell'influencer romana la cui auto è stata investita da vandali proprio pochi giorni fa.

Non è chiaro, quindi, se sia stato un attacco premeditato e chi possa essere stato a infliggerle un colpo al volto, gonfiando visibilmente l'occhio, contuso da quell'unica foto scattata come prova di violenza contro una donna., incapace di difendersi.

Non ci sono state, quindi, dichiarazioni via social con cui l'ex volto televisivo abbia potuto raccontare cosa le era successo, prendendosi il tempo di elaborare un evento così traumatico.