La grande lealtà di un cittadino del Sud: incassa mille euro in più per sbaglio e li restituisce

Ci sono gesti e comportamenti che, anche se scontati, vanno la pena di essere raccontati. Un cittadino pugliese, dopo aver effettuato un prelievo in banca, si è accorto che l'impiegato per errore gli aveva consegnato una somma di denaro in eccesso, così l'uomo è tornato indietro per restituire il denaro in più (ben mille euro) che non gli spettava. La sua storia di grande onestà è stata raccontata dal "Quotidiano di Puglia". Si chiama Giglio Lomartire, 75enne di Sava, Comune in provincia di Taranto.

"Sono andato in banca per fare un prelievo di denaro e l'impiegato, non avendo l'intera somma nel suo cassetto, si è rivolto al collega. Credo che la svista sia avvenuta in quella fase e mi è stato dato più di quanto indicato nella distinta". Eppure, quando Lomartire è tornato a casa e ha ricontato i soldi, si è subito accorto che c'erano molte banconote in più: "Anche nella ricevuta consegnatomi mi sono ritrovato mille euro in più".

Dopo essersi accorto dell'errore del dipendente bancario, "mi sono seduto in cucina e ho diviso i soldi secondo le spese che dovevo sostenere ma restava sempre qualcosa in più. Ho frequentato solo la seconda elementare e quindi pensavo di non aver fatto bene i conti. Ma l'errore era evidente". A quel punto il signor Giglio è subito ritornato in banca senza pensarci due volte: "Le banche non hanno certo bisogno di mille euro ma il mio pensiero è andato subito all'impiegato. Ho immaginato che ci avrebbe rimesso di tasca sua e comunque non mi sarei mai appropriato di soldi che non fossero miei".

Appena restituito il denaro in banca, l'impiegato si è mostrato incredulo e grato. "Non ha mai smesso di ringraziarmi, anche se non credo di aver fatto nulla di eccezionale", ha spiegato al "Quotidiano di Puglia" l'uomo. "Avrebbe potuto semplicemente incassare, visto che quel surplus non risultava da nessuna parte - racconta la figlia Antonella - ma invece la coscienza, la nobiltà d'animo e l'esempio vengono prima di tutto. E' corso subito in banca a restituire i soldi non suoi. Li avrebbe rimessi il bancario e non sarebbe stato giusto".