Dopo il balletto sul lungomare del Sud, ora arrivano le scuse della TikToker

Dopo la denuncia per il balletto sul lungomare da parte di Francesco Emilio Borrelli, la TikToker Rita De Crescenzo riceve una salata multa

ScreenVideo da Youtube - Rita De Crescenzo


A seguito dell’ episodio accaduto qualche giorno fa (3 Giugno 2021) in cui la nuova stella del social TikTok, Rita De Crescenzo, ha bloccato il traffico da e per il lungomare Partenope di Napoli per girare un video in cui ballava di fronte ad un Hummer Limousine, è scattata la sanzione e il pentimento della donna.

E’ stata la stessa star di TikTok a dichiarare di aver ricevuto la multa, in seguito dall’identificazione avvenuta grazie agli agenti del commissariato San Ferdinando, in un video in cui si vede Rita De Crescenzo che incontra il Consigliere Regionale di Europa Verde, Borrelli alla Rotonda Diaz (che l’aveva in precedenza denunciata alle autorità e alla pubblica opinione attraverso i video che la mostrano intenta nel ballo senza mascherina).

Queste le parole che la donna, in cerca di un dialogo, rivolge a Borrelli: “Non ci possiamo chiarire da vicino? Io non ho fatto proprio nulla di male. – e continua – Sono venuta qui per chiarirmi con voi perché ho sbagliato, ho pagato e ho ringraziato.” 

La replica del Consigliere è stata ferma e decisa: “In assenza di violazioni io non ho nulla da dire, se non occupate abusivamente lei può fare tutti gli spettacoli che vuole. Se paga le tasse può divertirsi in qualsiasi modo. Staremo a vedere se le promesse fatte saranno mantenute. Se uno rispetta le leggi e le regole non avrà mai nessun problema con me, io non faccio battaglie per questioni personali. Chi vive nella legalità sarà considerato un semplice cittadino, un vero cittadino napoletano.

La dichiarazione finale di Rita De Crescenzo è conciliante: “Io voglio stare in regola, mi potete aiutare voi? Voi fate tante belle cose per la nostra Napoli. […] Vi chiedo scusa per quell’episodio. Ci siamo presi tutte le responsabilità. Quando uno sbaglia paga e ringrazia.

Il tutto si conclude con una ‘stretta di mano’ simbolica, il saluto con i gomiti, per dimostrare la propria buona fede e nel rispetto delle regole per la prevenzione del contagio da covid-19.