La Cnn celebra la ripartenza del Sud: “Una delle isole più idilliache d’Italia è senza Covid”

L'emittente televisiva statunitense questa volta accende i riflettori sulla campagna di vaccinazione quasi conclusa su un'isola del Sud, dove l'80% degli abitanti ha già ricevuto la prima dose di vaccino



Continuano gli elogi al Sud Italia da parte della stampa internazionale. Dopo un articolo dedicato alla straordinaria scoperta in Irpinia della testa in marmo di Augusto, le pagine online della Cnn celebrano il ritorno dei turisti in una delle isole più belle di tutto il Mezzogiorno: Capri. La splendida perla partenopea, negli ultimi giorni, è diventata la seconda isola Covid-Free del Golfo di Napoli dopo Procida.

La rivista statunitense nell’articolo intitolato “One of Italy’s most idyllic islands is Covid-free”, tradotto in italiano “Una delle isole più idilliache d’Italia è senza Covid”, riporta il punto della situazione fatto nei giorni scorsi dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che ha dichiarato: “La Campania ha dato prova di efficienza. Le prossima tappa è Ischia e poi proseguiremo con Sorrento, Amalfi fino al Cilento, per prepararci ad accogliere milioni di turisti ed evitare che se ne vadano in Spagna o in Grecia. L’altro obiettivo è immunizzare la città di Napoli entro luglio”.

La Cnn dunque accende i riflettori sulla campagna di vaccinazione quasi conclusa a Capri, dove l’80% degli abitanti ha già ricevuto la prima dose di vaccino: “Capri, nel Golfo di Napoli, è normalmente nota per i suoi visitatori di alto livello – scrive la giornalista Livia Borghese sulla Cnn – Ma quest’anno, invece di lanciare i suoi hotel di lusso e le splendide viste sul mare, le autorità stanno andando per una vendita molto più semplice: che ogni residente dell’isola sia stato vaccinato”.

Insieme alle dichiarazioni di De Luca, nell’articolo si leggono anche le parole del sindaco di Capri, Marino Lembo: “E’ un messaggio molto forte che inviamo al mondo intero: puoi venire qui in totale sicurezza”. E’ d’accordo Sergio Gargiulo, presidente di Federalberghi, associazione che rappresenta i circa 60 alberghi dell’isola: “Non solo l’isola è priva di Covid, ma per i clienti che ne hanno bisogno, possiamo organizzare un tampone molecolare (PCR) e fornire il risultato in tempo per la loro partenza”.