mercoledì, Dicembre 8, 2021
HomeRegione CampaniaEventi napoliIl Teatro San Carlo riapre le porte al pubblico con il capolavoro...

Il Teatro San Carlo riapre le porte al pubblico con il capolavoro più rappresentato al mondo

Il Teatro più antico e storico d'Italia riapre le sue porte al pubblico in presenza con il capolavoro di Giuseppe Verdi "La Traviata"

Il Teatro San Carlo riapre le porte al pubblico in presenza con uno spettacolo d'eccezione. Venerdì 14 maggio alle 19:00 è in programma la rappresentazione de "La Traviata" di Giuseppe Verdi, una delle opere più belle del compositore lirico italiano. Il capolavoro verdiano verrà rappresentato in forma semiscenica: la regia è di Marina Bianchi, mentre la direzione è affidata a Karel Mark Chichon, per la prima volta al San Carlo, alla guida di Orchestra e Coro del Lirico di Napoli.

L'opera che da un secolo e mezzo resta la più rappresentata al mondo, non fu capita al momento della sua prima a Venezia, nel 1853. Verdi era rimasto impressionato dal dramma teatrale della Dame aux camèlias di Dumas che aveva visto a Parigi, spinto da Giuseppina Strepponi con cui proprio in Francia era nata una relazione che sarebbe durata tutta la vita, ed aveva deciso di compiere un ulteriore salto in avanti rispetto alle convenzioni operistiche del suo tempo che non accettavano di mettere in scena la realtà contemporanea. Marie Duplessis, la cortigiana sua ex amante che Dumas aveva raffigurato in Marguerite, era morta solo sei anni prima di tisi a 23 anni. La Violetta di Verdi è anche un omaggio a Parigi e alla modernità.

Sul palco, nei panni di Violetta Valéry ci saranno il soprano Ailyn Pérez e Alexandra Kurzak, il tenore Leonardo Caimi si alternerà con Ivan Magrì nel ruolo di Alfredo Germont mentre George Gagnidze sarà Giorgio Germont. Nel cast anche Mariangela Marini (Flora Bervoix), Michela Petrino (Annina), Lorenzo Izzo (Gastone), Nicolò Ceriani (il barone Douphol), Donato di Gioia (il marchese d'Obigny), Enrico Di Geronimo (il dottor Grenvil).

Con questa rappresentazione, in scena fino al 23 maggio, si insediano ufficialmente il Maestro del Coro José Louis Basso e la direttrice del Corpo di Ballo Clotide Vayer. Il prossimo appuntamento con il pubblico in presenza è fissato per sabato 29 maggio alle ore 19:00 con un concerto sinfonico che vedrà l'Orchestra del Teatro diretta da Juraj Valčuha. In programma la Sinfonia n.2 in re Maggiore op.73 di Johannes Brahms e Langsamer Satz di Anton Webern.

"Questa prima riapertura ha per noi un significato molto importante: siamo davvero felici  di poter dare nuovamente il benvenuto al nostro Pubblico per un evento dal vivo! - dichiarano gli organizzatori - Le regole del distanziamento fisico da seguire per contenere il rischio di diffusione del contagio da Covid-19, ci hanno imposto, tuttavia, di dover limitare significativamente la capienza degli spazi in cui poter accogliere gli spettatori, riducendo, di conseguenza, la disponibilità dei posti in vendita. L'acquisto di posti tra loro contigui è consentito esclusivamente a congiunti, conviventi o membri dello stesso nucleo familiare, sotto la piena responsabilità dell'acquirente".

LEGGI ANCHE...