Oliver Stone ospite di un celebre Festival al Sud: si fermerà qui anche per una vacanza

Il regista statunitense di fama mondiale, dopo aver presentato il suo ultimo libro al celebre Festival, si fermerà al Sud per godersi una vacanza tra le meraviglie dei nostri luoghi



Il regista di fama mondiale Oliver Stone sbarcherà al Sud il prossimo 16 giugno in vista del FestivalFlorio di Favignana. Dopo un anno di stop causato dalle restrizioni anti-Covid, la manifestazione culturale siciliana torna nella splendida isola in provincia di Trapani con la sua ottava edizione diretta da Giuseppe Scorzelli, e vedrà un ricco calendario di proposte che spaziano dalla musica alla letteratura.

In questa occasione il regista statunitense sarà ospite del noto Festival per presentare il suo libro autobiografico “Chasing the light” (“Cercando la luce”, editore La nave di Teseo) pubblicato lo scorso anno. La rassegna si svolgerà dal 13 al 20 giugno e ospiterà come sempre anche il prestigioso Premio Favignana, oltre a tutta una serie di sorprese internazionali che verranno svelate nei prossimi giorni.

Oliver Stone, dopo aver presentato il suo ultimo libro al FestivalFlorio, rimarrà nella più grande isola delle Egadi per una settimana. Il nuovo lavoro del grande cineasta americano è l’autobiografia intima e avvincente di un maestro del cinema internazionale, in cui si scorge anche un ritratto spietato dell’America, di Hollywood e della nostra storia, dei suoi sogni e dei suoi fantasmi. Il Premio Favignana 2021 è previsto per sabato 19 giugno a Palazzo Florio.

L’isola di Favignana, che di recente si è candidata a diventare la prima isola Covid-free d’Italia su proposta del sindaco Francesco Forgione, ospiterà la rassegna culturale in alcune delle sue location storiche più suggestive, tra cui il Palazzo Florio e l’ex stabilimento Florio, sede di una delle più antiche tonnare d’Italia.

Regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, attore ed ex militare statunitense, Oliver Stone ha diretto oltre venti pellicole, tra cui “Platoon”, “Assassini nati”, “Wall Street”, “Nato il quattro luglio”, “The Doors”, “Gli intrighi del potere”. La sua carriera nel mondo del cinema è ricca di prestigiosi riconoscimenti: ha vinto per due volte l’Oscar al miglior regista per “Platoon” e “Nato il quattro luglio”, e una volta l’Oscar alla migliore sceneggiatura non originale per “Fuga di mezzanotte”. Ha inoltre vinto 4 Golden Globe, l’Orso d’Argento per il miglior regista al Festival internazionale del cinema di Berlino, il Leone d’argento – Gran premio della giuria alla Mostra Internazionale d’arte cinematografica, 2 Directors Guild of America Aword, un premio Bafta e 2 Independent Spirit Awards.