La nuova serie targata Ficarra e Picone: “Il Made in Sud come piace a noi”

Di nuovo a lavoro il duo comico siciliano, per offrire a tutto il suo pubblico tante risate dal sapore genuino

Ficarra e Picone
Ficarra e Picone (fonte profilo ufficiale facebook)


Ritornano con un progetto del tutto nuovo il duo comico siciliano più amato d’Italia, Ficarra & Picone, una serie televisiva prodotta da Netflix ambientata nella loro amata Palermo. La produzione del progetto è affidata alla Tram Limited SRL e le riprese dovrebbero avere inizio il 26 Aprile, le scene girate in città come si legge sull’ordinanza del Servizio di Mobilità Urbana palermitano, invece, dovrebbero avere luogo dal 6 all’11 Maggio.

Della serie si conosce solo il titolo “Incastrati“, ma il resto è completamente sconosciuto. Alcune indiscrezioni trapelate indicano come Direttore alla Fotografia, il palermitano Daniele Ciprì, che ha già collaborato con Ficarra e Picone per il film “Il primo Natale“, la pellicola vincitrice del David dello Spettatore (film più visto al cinema)nel 2019 che ha ottenuto ben 5 candidature ai Nastri d’Argento. Secondo la dichiarazione di Ciprì, rilasciata per Repubblica: “La trama non posso rivelarvela. Perché non racconto mai quello che fanno gli altri registi, perché Salvo e Valentino non vogliono e perché Netflix, se lo fai, ti caccia dal set. “

Sempre secondo indiscrezioni, sembra che la piattaforma streaming più famosa al mondo, Netflix, abbia corteggiato per molto tempo i due attori prima che accettassero la collaborazione. Sembra che la decisione sia arrivata successivamente all’abbandono della trasmissione di “Striscia la Notizia” che secondo le parole dei comici: “abbiamo solo voglia di rimescolare le carte. Tutto qua. Cosa ci riserva il futuro? Abbiamo tanti sogni e speriamo di realizzarli presto.

Ficarra e Picone sono nati lo stesso anno a Palermo, nel 1971 ma si conoscono in un villaggio turistico a Taormina nel 1993: da quel momento sono divenuti una coppia affiatatissima e il loro successo è cresciuto, anche grazie alla partecipazione a Zelig, fino a farli diventare il duo comico più amato d’Italia. I loro lavori sono sempre una fotografia dello spaccato del Sud, una fotografia ironica basata sui buoni sentimenti che cerca di non lasciarsi scoraggiare dalle moltissime problematiche dell’intero meridione.