giovedì, Ottobre 28, 2021
HomeRegione CampaniaMaradona, un nuovo murale nel cuore di Napoli insieme a sua figlia

Maradona, un nuovo murale nel cuore di Napoli insieme a sua figlia

Il dipinto si trova nell'ex Centro Paradiso di Soccavo, luogo dove il campione per sette anni si è allenato durante la sua permanenza a Napoli

Proseguono gli omaggi nel cuore di Napoli per ricordare Maradona, campione argentino che ha lasciato un segno nella storia del calcio partenopeo e mondiale. Dopo il bellissimo dipinto realizzato a pochi giorni dalla sua scomparsa nel Rione Sanità, firmato da Raffaele Liuzzi, in arte Raffo, in questi ultimi giorni è apparsa una nuova opera a Soccavo, quartiere popolare di Napoli situato nell'area dei Campi Flegrei.

Il murale ritrae il Pibe de Oro in un tenero scatto con sua figlia Dalma, primogenita del matrimonio argentino, ed è nato dalle mani di Mario Farina, conosciuto come Castì, street artist originario di Pomigliano d'Arco, in provincia di Napoli, tra i fondatori del gruppo hip-hop "13 Bastardi". Il dipinto si trova nell'ex Centro Paradiso di Soccavo, luogo dove il campione per sette anni si è allenato durante la sua permanenza a Napoli.

L'idea di realizzare il dipinto nasce da un post commovente pubblicato da Dalma dedicato al papà sul suo profilo Instagram, ed è apparso nello stesso posto dove realmente è stata scattata la foto. In pochi giorni la bellissima opera dello street artist napoletano ha fatto il giro del web, attirando l'attenzione di tantissimi utenti da ogni parte del mondo, soprattutto in Argentina, terra natia del grande calciatore. Nel murale Diego appare seduto su un pallone con la tuta da allenamento del Calcio Napoli di quegli anni, mentre Dalma gli sorride donandogli un fiorellino.

Grande soddisfazione è stata espressa dai cittadini di Soccavo, felici di poter ammirare un'opera che ricorda il loro idolo nel quartiere: "Con questo murale, finalmente, Diego è tornato a casa". Questa nuova opera dedicata a Maradona, insieme a quella di Raffo, si aggiunge ai murales più famosi ai Quartieri Spagnoli e a San Giovanni a Teduccio, realizzati già molto tempo prima della sua scomparsa.

Il murale di Castì aderisce all'iniziativa di Edo De Bernardo, Mario Raimondi, Sandro Ekspo, Francesco Vaino, Antonio Carota e Gianluca Amendola, che ha come obiettivo quello di costruire, lungo tutto il Centro Sportivo Paradiso, una serie di murales per celebrare Diego Armando Maradona, simbolo del riscatto di Napoli e di tutto il Sud. Il primo dipinto è stato completato grazie al sostegno dei residenti e dei commercianti della zona Flegrea.

Per permettere la realizzazione dei restanti murales, occorrono più fondi ed è per questo che si è pensato ad una campagna crowfounding per permettere non solo ai residenti del quartiere, ma a tutti gli amanti di Diego, di partecipare all'iniziativa. Progetto che tende anche a riqualificare una parte del quartiere abbandonata a se stessa. Oltre alla realizzazione del murales, i fondi raccolti serviranno anche ad attuare opere di giardinaggio e pulizia stradale in quella zona.

LEGGI ANCHE...