Un ateneo del Sud premia i suoi studenti migliori con un contributo in denaro

Un contributo in denaro per gli studenti meritevoli di un ateneo meridionale. E' l'iniziativa adottata dall'Università di Catania, dove il rettore Francesco Priolo ha comunicato l'assegnazione del premio studio in denaro a 1.250 studenti regolarmente iscritti all'anno accademico 2019-2020.

"L'Università di Catania premia i giovani talenti mettendo a disposizione mezzo milione di euro per i suoi studenti e le sue studentesse migliori". Grazie all'attivazione del fondo "Attività, Interventi e Merito", 1.025 studenti e 225 laureati triennali beneficeranno di un premio del valore di 400 euro ciascuno. E' stata pubblicata, infatti, la graduatoria di merito redatta sulla base dei crediti registrati nella carriera universitaria.

"La proposta - spiegano ai microfoni di News Sicilia i promotori dell'iniziativa Alberto Vazzano, Carlotta Costanzo, Federico Scalisi, Pierpaolo Panebianco e Alessandro Bulgari - nasce dalla volontà di premiare il merito accademico indipendentemente dalla condizione reddituale dello studente. Il nostro obiettivo è sostenere i nostri colleghi, tutelando e garantendo il diritto allo studio. Premiare il merito vuol dire riconoscere il frutto del nostro duro lavoro: solo premiando il merito possiamo puntare al futuro".

"Anche in questa occasione - ha commentato il rettore - l'Università di Catania ha mostrato una concreta attenzione verso i propri studenti, accogliendo con grande entusiasmo la proposta giunta dalla Consulta degli Studenti. Abbiamo stanziato una somma davvero significativa, 500 mila euro destinati a premiare l'impegno e il merito di chi ogni giorno frequenta, anche a distanza, le nostre aule. E' una grande opportunità, a dimostrazione della fiducia che l'ateneo ripone nei giovani".

Tutti gli studenti meritevoli beneficiari del contributo economico di 400 euro saranno avvisati via e.mail e invitati a indicare la modalità attraverso la quale ricevere il premio da parte dell'Università. Ulteriori informazioni posso essere richieste anche all'Ufficio diritto allo Studio (email: uds@unict.it).

L'ateneo siciliano rappresenta senza dubbio un un'eccellenza nel Meridione. Ricordiamo che nel periodo marzo-giugno è stato gratificato dalla maggioranza degli studenti che in una situazione così complicata dovuta all'emergenza Coronavirus sono riusciti comunque a proseguire i propri studi, sostenere gli esami e concludere il percorso accademico tramite la modalità delle lauree online.