Oltre la metà degli studenti non pagherà le tasse: la decisione di un ateneo del Sud

Buone notizie per moltissimi universitari: oltre 18mila studenti dell'Università di Salerno sono stati esonerati dal pagamento delle tasse. Dunque, più della metà dei ragazzi iscritti ai corsi di laurea presso l'ateneo campano frequenteranno le lezioni a costo zero, completamente esonerati dal pagamento dei contributi previsti dall'università. Questo vale per l'anno accademico 2020/2021.

La decisione è stata assunta direttamente dall'ateneo per supportare, in questo difficile periodo economico, le tante famiglie in crisi ed incentivare i giovani a proseguire gli studi. Sono previsti, inoltre, una serie di contributi e agevolazioni per gli iscritti: a partire dall'innalzamento del valore della No Tax Area, ovvero da 20mila euro a 23mila.

Il rettore Vincenzo Loia dichiara: "Questo intervento è un'altra delle nostre politiche del diritto allo studio e di attenzione agli studenti, intensificate durante questa fase complessa causata dalla pandemia in corso, proprio per favorire l'accesso all'Università da parte di tutti gli studenti, aiutando in primis le famiglie in difficoltà.

Le elaborazioni di queste settimane ci restituiscono un dato importante – precisa Loia – ovvero che circa 18.000 nostri studenti, ovvero oltre la metà degli iscritti totali, pagheranno zero tasse all'Ateneo per l'anno accademico in arrivo. Tutto questo senza prevedere alcun aumento per gli studenti delle fasce più alte".

In un momento storico così delicato garantire il diritto allo studio a migliaia di ragazzi è un'impresa non di poco conto: l'istruzione dei cittadini migliora la società, aiuta a far rispettare i diritti delle persone, a vivere con dignità e a rendere concreta l’uguaglianza tra tutti.

Nel nostro Paese per frequentare un'università pubblica è necessario versare una tassa di iscrizione che, chiaramente, non è uguale per tutti ma dipende dal reddito dichiarato. Gli studenti meritevoli o con reddito basso (italiani o stranieri) hanno diritto allo studio e non pagano le tasse di iscrizione all'università. Inoltre, possono ottenere una somma di denaro chiamata "borsa di studio" o altri benefici, come ad esempio un alloggio durante il periodo di studio.