Attore meridionale candidato agli “International Emmy Awards 2020”: è l’unico italiano

L'attore è stato nominato per la categoria "Best Performance By An Actor" per il suo ruolo nella serie tv "1994"



Grande soddisfazione per il mondo del cinema meridionale. Un attore ed ex modello siciliano, è l’unico italiano ad essere stato nominato al 48esimo “International Emmy Awards 2020”, una delle più prestigiose manifestazioni cinematografiche mondiali che si terrà a New York City il 23 novembre 2020, con l’obiettivo di celebrare l’eccellenza nel panorama televisivo internazionale.

L’unico italiano ad ottenere la nomination in Italia è Guido Caprino, originario di Taormina, ma cresciuto a Nizza di Sicilia. L’attore meridionale, una volta diplomatosi a Messina, si trasferisce a Milano dove inizia a lavorare nel campo pubblicitario come modello, per poi stabilirsi a Roma per intraprendere la sua carriera nel mondo del cinema. Dopo aver girato alcuni cortometraggi e recitato in teatro, Caprino approda in televisione e al cinema.

La sua ascesa sul grande schermo arriva con il film del 2005 “Il regista di matrimoni”, diretto da Marco Bellocchio, e nel 2007 è coprotagonista, nel ruolo di Giovannino, nella pellicola “I Vicerè”, per la regia di Roberto Faenza. Il debutto in televisione arriva nel 2003 con la serie televisiva di Rai 2 “Vento di ponente”. Successivamente ha recitato nel fìlm tv “Matilde” diretto da Luca Manfredi con Sabrina Ferilli.

Nel 2008 veste i panni di Giorgio (il Dottor G) nella serie “Amiche mie”, in onda su Canale 5. Ancora, dal 2009 al 2011 è protagonista, con il ruolo di Luca Manara, della serie tv di Rai 1 “Il commissario Manara” (spin-off di “Una famiglia in giallo”), serie che ha ricevuto ottimi riscontri dal pubblico e dalla critica. In questa occasione l’attore siciliano ha confessato di aver tratto ispirazione da Frank Zappa nei caratteri psicologici e comportamentali del personaggio del commissario Manara.

Negli ultimi anni è stato protagonista della serie “1992”, girata nel 2015, dove interpreta uno dei protagonisti, Pietro Bosco, ex militare della Marina Militare che una volta rientrato in Italia diventerà parlamentare nelle file della Lega Nord. Tra le sue apparizioni in tv ricordiamo anche il suo ruolo nella fiction italo-britannica “I Medici”.

La sua nomination agli “International Emmy Awards 2020” è un grande orgoglio non solo per la Sicilia, ma per l’Italia intera. L’attore meridionale è stato nominato per la categoria “Best Performance By An Actor” per il suo ruolo nella serie tv “1994” trasmessa nel 2019 su Sky Atlantic. A contendersi il prestigioso premio anche l’attore inglese Billy Barrat, il brasiliano Raphael Logam e l’attore indiano Arjun Mathur.