Bus e treni in Italia, al Sud gli abbonamenti meno costosi: i prezzi

In Italia in media l’abbonamento annuale costa poco meno di 300€, rispetto agli oltre 500€ di Madrid e ai 750€ di Parigi



In Italia sono poche le città all’avanguardia che possono vantare un trasporto pubblico di livello “europeo”. Al contempo, però, i costi degli abbonamenti delle nostre regioni sono di gran lunga inferiori a quelli di altri Paesi. In Italia, infatti, in media l’abbonamento annuale costa poco meno di 300€, rispetto agli oltre 500€ di Madrid e ai 750€ di Parigi. La differenza, però, è che il parco mezzi del nostro Paese nel 2018 ha un’età media di 12,3 anni rispetto ai circa 7 anni della media europea.

In Italia, ovviamente, le differenze tra regioni sono nette, sia in termini di disponibilità del servizio, sia in termini di numero di passeggeri trasportati, e con tariffe purtroppo non sempre inferiori alla media. Vediamo insieme qualche dato.

Nel 2020 l’abbonamento ordinario mensile in Italia costa in media 33 euro (+22,2% rispetto al 2005). A spendere di più sono gli umbri con 47,50€ al mese (+30% vs al 2005), mentre a spendere meno sono i molisani con 25,13€ mensili e nessuna variazione rispetto al 2005. La spesa media per l’abbonamento annuale è invece di 297€ (+18,8% rispetto al 2005); la tariffa più elevata si registra in Liguria (374€, +37% vs 2005), quella più bassa in Campania (201€, -3,4%).

Tra i capoluoghi di provincia in cima alla classifica dei più cari troviamo Perugia (55€ per l’abbonamento mensile) e Alessandria con 473€ per quello annuale; i più economici sono invece Andria per l’abbonamento mensile (17,50€) e Vercelli per quello annuale (150€). Le indagini sono state effettuate tenendo conto dei seguenti titoli di viaggio: il biglietto ordinario a tempo, l’abbonamento mensile ordinario personale e l’abbonamento annuale ordinario personale.

Il Molise, quindi, può contare sulla tariffa più bassa per quanto riguarda gli abbonamenti mensili; la Campania per quelli annuali. Sarebbe importante, però, al di là dei costi, aumentare i servizi e la loro qualità.