Arriva il francobollo con un'antica moneta del Sud: "Riconoscimento importante"

Nasce il francobollo dedicato a un'antichissima moneta del Sud, il Tetradramma di Gela. La moneta in argento è stata coniata nel V sec. a.C., periodo in cui la città meridionale raggiunse una collocazione di primo piano grazie ai tiranni Ippocrate e Gelone. Si tratta di una delle monete più conosciute con la protome del toro "androprosopo", cioè caratterizzato dalla testa umana con attributi taurini, simbolo del fiume di Gela.

Il Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione generale per i servizi di comunicazione elettronica, di radiodiffusione e postali, ha aderito alla richiesta del Professor Nuccio Mulè e del Senatore On. Pietro Lorefice, emettendo un francobollo ordinario per l'anno 2020 con un valore facciale di 1,10 euro, appartenente alla serie tematica "Il Patrimonio artistico e culturale italiano", con una tiratura di quattrocentomila esemplari.

"Si tratta - ha dichiarato al quotidiano accentonews il Senatore Pietro Lorefice - di un riconoscimento importante al patrimonio storico e culturale di Gela, nonché a tutti i cittadini gelesi. L'importanza dell'emissione di questo francobollo, infatti, sta anche nel significato politico che assume: dopo decenni di abbandono da parte delle istituzioni, ora segniamo un  cambio di rotta e ne è testimonianza la nostra presenza qui per celebrare questo importante avvenimento".

Il Tetradramma di Gela si trova nel Museo Archeologico di Gela e fa parte di una delle più importanti e meravigliose collezioni del mondo. Istituzioni, associazioni e cittadinanza parteciperanno all'evento del Francobollo sul Tetradramma di Gela domani, martedì 8 settembre alle ore 11:00, presso le Mura Timoleontee di Capo Soprano, sede dell'Ufficio Filatelico Poste Italiane di "Gela Centro", che per questa occasione si trasferirà per mettere a disposizione del pubblico e dei collezionisti i francobolli, l'annullo postale filatelico, le cartoline e i folder.

Questi ultimi avranno una tiratura limitata di 2.700 esemplari, al prezzo di 15 euro, e conterranno un singolo e una quartina del francobollo, la cartolina filatelica e la "busta primo giorno" con l'annullo del giorno di emissione e una serie di immagini e notizie sui beni archeologici principali del Parco Archeologico di Gela, il museo della città siciliana che custodisce l'antica moneta d'argento.