venerdì, Settembre 17, 2021
HomeSud Italia'Notte della Taranta', stasera in tv ritorna il concertone del Sud

'Notte della Taranta', stasera in tv ritorna il concertone del Sud

Quest'anno l'evento culturale è andato in onda a porte chiuse a Melpignano il 22 agosto, per essere trasmesso questa sera sulla Rai

Ritorna anche questa estate la 'Notte della Taranta' con la sua 23esima edizione, una delle più significative manifestazioni sulla cultura popolare in Europa. Il festival meridionale mira a valorizzare in particolar modo la musica tradizionale del Salento attraverso la sua riproposta e la contaminazione con altri linguaggi musicali e ogni anno vede la partecipazione di musicisti di fama nazionale e internazionale.

Tra gli ospiti d'eccezione di questa edizione Mahmood, Dioidato e Gianna Nanni. Ad accompagnarli in concerto l'Orchestra Popolare e l'Orchestra Roma Sinfionetta dirette da Paolo Buonvino. Quest'anno il concertone è andato in onda a porte chiuse a Melpignano, in provincia di Lecce, il 22 agosto, per essere trasmesso questa sera venerdì 28 agosto dalle ore 22:50, su Rai 2. Il vincitore della 70esima edizione del Festival di Sanremo avrà il compito di tenere compagnia al pubblico nel corso dell'evento musicale che in tutte le sue edizioni ha accolto decine di migliaia di persone.

I danzatori balleranno la "pizzica" e si muoveranno con le cinque coreografie firmate da Sharon Eyal sul grande palco di legno a forma di tamburello, riproponendo i temi già interpretati nella sfilata di Dior lo scorso luglio a Lecce. L'ospite d'eccezione della sezione danza sarà Darren Devaney e il Corpo di Ballo che si esibirà durante il programma lascia il palco di Melpignano per compiere un viaggio tra i meravigliosi scenari della Puglia: Trani, Gallipoli, Taranto e Alberobello.

La prima edizione del Festival salentino risale al 1998. Successivamente, nell'agosto 2008, nasce la fondazione 'Notte della Taranta', con l'obiettivo di promuovere iniziative del tutto autonome per valorizzare e tutelare il meraviglioso territorio pugliese, meta molto gettonata dai turisti in questa strana stagione estiva. In particolare, l'evento sostiene lo studio del patrimonio etnografico favorendo manifestazioni culturali, musicali, sociali e di comunicazione, e progetti di sostegno e sviluppo della ricerca sul fenomeno del tarantismo e delle tradizioni grike e salentine.

Un progetto culturale sostenuto da Regione Puglia, Unione dei Comuni della Grecia Salentina, Istituto di Ricerca Diego Carpitella con la collaborazione di Apulia Film Commission e Accademia di Belle Arti di Lecce.

 

LEGGI ANCHE...