Meteo, arriva il caldo dal deserto del Sahara: poi temporali e temperature giù di 10°

Da oggi l'alta pressione inizierà ad avanzare su tutte le regioni, mentre da domani l'anticiclone invierà masse d'aria calda provenienti dal deserto del Sahara



Dopo un esordio burrascoso con tante piogge e temporali, il mese di agosto ha regalato una settimana di Ferragosto calda e con bel tempo ovunque, con buona pace dei vacanzieri. Ma come sarà il meteo nei prossimi giorni? L’alta pressione insisterà sul Mediterraneo centrale, supportata dall’afflusso di correnti molto calde dal Nord Africa; ma al contempo una depressione dal Golfo di Biscaglia si metterà in cammino verso l’Europa centrale entro la metà della settimana.

La terza settimana di Agosto è iniziata con la depressione in movimento sulla Manica, da cui si dipartirà un fronte di instabilità responsabile di una grossa variabilità sin dal mattino su Alpi e Nordovest, con la presenza anche di alcuni rovesci. Il resto dell’Italia, invece, sarà sempre sotto la protezione dell’anticiclone mediterraneo, con tempo stabile e in prevalenza soleggiato. Le temperature scenderanno di qualche grado al Nord e rimarranno stabili al Centro-Sud, con clima molto caldo in Sicilia dove si raggiungeranno punte di 37/39°C.

Da oggi l’alta pressione inizierà ad avanzare su tutte le regioni, mentre da domani l’anticiclone invierà masse d’aria calda provenienti dal deserto del Sahara che aumenteranno vertiginosamente le temperature. Secondo ilmeteo.it, ci sarà fino a sabato tempo prevalentemente soleggiato. Si potranno verificare solo alcuni isolati e rari temporali di calore pomeridiani sulle Alpi, soprattutto di confine. Ma ad essere protagonisti in questi giorni saranno i termometri, che guadagneranno punte verso l’alto, fino a quando venerdì e sabato si toccheranno i  37-38°C al Nord (nel mantovano, veronese, bolognese, ferrarese) e al Centro (Toscana e Umbria) e fino a 40-42°C in Sardegna e in Sicilia

Da domenica, invece, la situazione muterà radicalmente. Aria più fresca di origine scandinava comincerà ad attraversare le Alpi innescando i primi forti temporali che nel corso del giorno si estenderanno a gran parte della Lombardia, del Triveneto e dell’Emilia Romagna, risultando anche forti. Questo evento farà partire una diminuzione delle temperature anche di 10°C rispetto a questi giorni.