'Parco dell'Anima', nasce al Sud un'oasi per coltivare lo sviluppo sostenibile

Al Sud nasce il "Parco dell'Anima", un'oasi verde immersa nella natura incontaminata dove coltivare economia e sviluppo sostenibile, cultura, agricoltura, salute e arte contemporanea nel cuore dello stile baracco di una città siciliana. A Noto, infatti, in provincia di Siracusa, arriva questo progetto green in una sconfinata campagna mediterranea, tra antichi agrumeti, alberi di ulivo, mandorli secolari e carrubi.

A riportare la bella notizia è il quotidiano AdnKronos: questa iniziativa verrà presentata mercoledì 5 Agosto, attraverso uno spettacolo di arte, moda e cibo, nei terreni agricoli dello Zahir Countryhouse adiacenti a quelli dell'Antica Masseria Corte del Sole, oggi trasformati in un'oasi che unisce cultura e agricoltura grazie al sogno di Alessia Montani, avvocato, appassionata d'arte e fondatrice di M'Ama Seeds.

L'obiettivo è quello di valorizzare le antiche colture e culture del Mediterraneo, mettendo insieme tutti i protagonisti della filiera che custodiscono un enorme patrimonio culturale: quello degli antichi semi autoctoni. Ideato su progetto dell'Architetto Fernando Miglietta, tra i più celebri protagonisti della cultura e della ricerca artistica e architettonica in Italia, il "Parco dell'Anima" vuole essere un progetto costruttivo di cultura, civiltà e salute, uno strumento per rilanciare l'economia del territorio per mutare i processi produttivi nel segno dell'innovazione, del benessere accessibile, della salvaguardia dell'ambiente e della biodiversità vegetale e animale.

Mercoledì 5 Agosto sarà dedicata un'intera giornata alla scoperta del nuovo parco ecosostenibile, con un seminario multidisciplinare che dalle ore 10:30 riunirà presso il Cumo, Consorzio Universitario del Mediterraneo Orientale, docenti universitari, liberi professionisti, rappresentanti delle istituzioni e della filiera produttiva, attorno al celebre tavolo-opera d'arte di Michelangelo Pistoletto, Love Difference Mar Mediterraneo 2003-2005, per una mattinata di approfondimento e scambio sul tema "tradizioni secolari, colture e culture del Mediterraneo".

Nella sera della stessa giornata, tanti artisti si esibiranno allo Zahir Countryhouse dalle 20:30 alle 22:30. Presenteranno l'idea progettuale del "Parco dell'Anima" attraverso una performance dai linguaggi multidisciplinari - moda, arte e cibo - caratterizzata dalle contaminazioni tra i generi. Tutti gli artisti sono stati scelti per aver messo al centro delle proprie ricerche i temi della sostenibilità ambientale.