Il cast de "L'Amica Geniale" al Sud per un celebre festival del cinema

Le protagoniste de "L'Amica Geniale" Lila e Lenù sono ritornate ad Ischia insieme a parte del cast della serie made in Sud in occasione dell' "Ischia Film Festival 2020", la diciottesima edizione della manifestazione cinematografica internazionale che quest'anno si tiene dal 27 Giugno al 4 Luglio. Ospiti della giornata di mercoledì 1 Luglio sono stati i protagonisti della fiction partenopea diretta da Saverio Costanzo: Gaia Girace e Margherita Mazzucco (interpreti rispettivamente dei personaggi di Lilà e Lenù) insieme a Francesco Serpico e Giovanni Amura, nella serie Nino Sarratore e Stefano Carracci.

Dopo il grande successo della seconda stagione tratta dal secondo libro di Elena Ferrante, "Storia del Nuovo Cognome" tramessa su Rai1 all'inizio del 2020, durante il Festival partenopeo sull'isola campana gli attori sono stati intervistati e hanno raccontato i  progetti futuri della loro carriera. Nella terza stagione gli attori non avranno lo stesso ruolo fondamentale che hanno avuto nelle prime due stagioni, poiché la futura trama della storia necessiterà di protagonisti in una fase dell'età più adulta.

I quattro attori hanno così parlato delle loro ambizioni che vanno oltre "L'Amica Geniale", come Gaia Girace, che ha svelato il suo grande sogno di voler girare un film con la sua star preferita, Will Smith: "Sogno di recitare con Will Smith - ha raccontato ai microfoni dell'Ansa l'attrice meridionale durante il Festival di Ischia - uno dei miei attori preferiti, e di passare qualche mese in America. Tra i registi, mi piacerebbe lavorare con Muccino e Sorrentino. Ma non ho fretta, anzi: del resto ho appena 16 anni".

Sul palco la giovane attrice interprete di Lila si è lasciata scappare qualche lacrima quando ha ricordato le scene più difficili sul set, vittima delle violenze fisiche del marito Stefano: "Ho avvertito tutto il peso emotivo delle violenze di genere, sentendomi il simbolo di tutte le donne che ancora oggi devono combattere, magari in silenzio, per poter affermare la loro individualità". Anche Margherita Mazzucco, come la sua collega, si augura di continuare a lavorare nel mondo del cinema, restando con i piedi puntati a terra e senza tralasciare l'importanza degli studi, proprio come Lenù nella serie: "Nel mio futuro spero ci sia ancora il cinema, ma continuerò a studiare e andrò all'università, quindi non so".