mercoledì, Agosto 10, 2022
HomeSud ItaliaIl pianeta Mercurio sarà visibile a occhio nudo: si potrà vedere anche...

Il pianeta Mercurio sarà visibile a occhio nudo: si potrà vedere anche al Sud

Gli appassionati di astrofisica, infatti, aspetteranno il tramonto del sole per guardare ad occhio nudo il primo pianeta del Sistema Solare

Nei prossimi giorni ci sarà un evento davvero eccezionale nei cieli del nostro Paese. Domenica 31 maggio, infatti, Mercurio sarà visibile a occhio nudo, dopo due mesi di assenza. La sua posizione, nonostante sia vicina alla Terra, non permette generalmente una individuazione semplice. Il pianeta, infatti, si trova a una distanza dal Sole pari a 58 milioni di chilometri, la sua orbita è stretta ed è quindi quasi impossibile coglierlo se non è abbagliato dai raggi del Sole.

Gli unici momenti in cui è possibile è poco dopo il tramonto e poco prima dell'alba. A marzo e aprile non è stato possibile vederlo, ma il 31 maggio, a quanto pare, questo evento rarissimo accadrà.

Gli appassionati di astrofisica, infatti, aspetteranno il tramonto del sole per guardare ad occhio nudo il primo pianeta del Sistema Solare. L'Unione Astrofili Italiani ha spiegato che quelle dei prossimi giorni "sono le condizioni migliori dell’anno in corso per osservarlo nella luce del crepuscolo sull’orizzonte occidentale".

Mercurio, ovviamente, sarà visibile anche dai cieli del nostro Sud.

Un weekend proficuo per i nostri cieli, visto che sempre tra sabato e domenica si potrebbe vedere anche Crew Dragon, l’erede del più famoso Space Shuttle.

La navicella Crew Dragon è stata infatti prodotta dalla Space X, l’azienda aerospaziale privata di proprietà di Elon Musk.

Questo "UFO", che si dovrebbe vedere nei cieli di Campania, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e nel Frusinate, circa 20 minuti dopo il suo lancio in orbita, doveva viaggiare nel cielo già alcuni giorni fa, ma il meteo sfavorevole non aveva prodotto le giuste condizioni.

Non è stato ancora comunicato l'orario del lancio, né il giorno preciso del weekend, ma in ogni caso, per la visibilità migliore, è consigliato allontanarsi dalle luci delle città e salire  su piccoli colli o montagne. Da qui sarà più facile scrutare il passaggio della navicella.

LEGGI ANCHE...