Record in un ospedale del Sud: 11 trapianti in 48 ore. C’è anche un bimbo di 10 mesi

Un record per Palermo, probabilmente per tutto il territorio nazionale, che mostra l'alto livello di standard raggiunto dalla sanità del Sud



Lo abbiamo ripetuto spesso in queste settimane: anche nel pieno dell’emergenza Coronavirus, gli ospedali meridionali hanno fatto il possibile per garantire assistenza a tutti i malati e a tutti i tipi di patologie. Ecco perché in questi mesi sono proseguite per molti pazienti sia le cure che le operazioni, con grande sforzo da parte delle strutture e del personale medico.

Uno degli esempi più eccellenti è rappresentato dall’Ismett di Palermo, che continua a collezionare dei record importantissimi. Già qualche settimana fa, infatti, era salito agli onori della cronaca per aver svolto, in un solo giorno, cinque trapianti contemporaneamente: cuore, polmoni, fegato e reni. Una vera e propria maratona che aveva visto coinvolti 50 operatori e 4 sale operatorie per i 5 pazienti in lista d’attesa. Un evento straordinario, ancor più se si considera il periodo di emergenza da Covid-19.

Ora si è verificato lo stesso episodio con numeri raddoppiati: in 48 ore, infatti, sono stati realizzati 11 trapianti diversi, la serie di trapianti più ravvicinata mai realizzata presso lo stesso centro.

Questo record ha mobilitato più di 80 persone fra medici, infermieri e personale sanitario per 48 ore consecutive. Cinque le equipe coinvolte, cinque le sale operatorie. “Ho avuto modo di condividere con il ministro della Salute Roberto Speranza quanto fatto in queste ore dalle èquipe dell’Ismett di Palermo – le parole di Ruggero Razza, assessore alla Salute della Regione siciliana – che non hanno mai cessato la loro attività nemmeno durante la fase più acuta della emergenza Coronavirus. L’Ismett conferma così la propria naturale vocazione ad una straordinaria eccellenza che deve inorgoglire la sanità siciliana che, soprattutto in queste ore, è destinataria di poco edificanti luoghi comuni”.

Nello specifico, sono stati eseguiti tre trapianti di fegato, cinque di rene, uno di polmone e uno di cuore. Nelle stesse ore, è stato svolto anche un trapianto di fegato in chirurgia pediatrica, in favore di un bambino di appena 10 mesi, portando a 11 gli interventi eseguiti con successo.

Un record per Palermo, probabilmente per tutto il territorio nazionale, che mostra l’alto livello di standard raggiunto dalla sanità del Sud.

ULTIMO AGGIORNAMENTO