Vacanze in sicurezza con test e tamponi: arriva al Sud il modello Covid-free

Un piano per le vacanze estive che prevede accessi sicuri nell'isola meridionale validato da un comitato tecnico-scientifico

Spiaggia Sardegna
Foto di repertorio


L’estate è sempre più vicina e i meridionali che non vogliono rinunciare a una vacanza in pieno relax dovranno attenersi ad alcune regole dettate dai protocolli delle regioni e delle province per contenere i rischi di contagio da Coronavirus. Una delle mete del Meridione più ambite di tutta la penisola per chi ha deciso di rilassarsi è sicuramente la regione Sardegna, che in questi giorni ha proposto un modello Covid-free per rilanciare il turismo, purtroppo piegato dall’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia.

Con l’avvio della seconda parte della Fase 2 iniziata lunedì 18 Maggio è stato annunciato il via libera alle attività turistiche collegate alla balneazione con l’apertura di bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie e musei con l’obbligo di rispettare sempre le misure di sicurezza anti-contagio. Almeno fino al 2 Giugno, però, è ancora obbligatoria la quarantena di 14 giorni per chi arriva nell’isola.

Il progetto post-Coronavirus per chi sceglie di raggiungere la Sardegna per una vacanza estiva in particolare nei mesi di luglio e agosto è stato lanciato da un resort sardo con il protocollo “Covid Sustainable Protection”: si tratta di una misura di sicurezza che prevede l’impiego di Test IgM/IgG anticorpale rapido e Tampone molecolare Real-Time PCR. Una linea, questa proposta dal resort, che ha l’ambizione di estendersi a tutte le altre realtà coinvolte nel comparto turistico.

Il piano vacanze ai tempi del Coronavirus, come riporta Il Mattino, è stato validato da un comitato medico-scientifico composto da esperti delle facoltà di Medicina e Chirurgia delle Università di Padova, Roma Tor Vergata e Cagliari. I controlli inizieranno dagli aeroporti dove il personale medico effettuerà tutti gli accertamenti sanitari che riguardano la temperatura corporea di ogni ospite e la compilazione di un modulo di autocertificazione. Presso il resort sono previsti all’arrivo altri tipi di controlli: in un’area apposita saranno effettuati il tampone molecolare o test salivare rapido e test anticorpi tramite la puntura del dito.

ULTIMO AGGIORNAMENTO