Al Sud riapre una delle spiagge più belle d’Italia dopo nove anni

Una perla situata nell'aria marina protetta degli Infreschi e della Masseta nel cuore del Parco Nazionale del Cilento

Spiaggia della Resima
Foto Facebook Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni


Dopo nove anni riapre una delle spiagge del Sud più belle di tutta la penisola. Si tratta della spiaggia della Resima, una perla situata nell’aria marina protetta degli Infreschi e della Masseta nel cuore del Parco Nazionale del Cilento in Campania. L’accesso all’arenile di Scario, nel Comune di San Giovanni a Piro, era stato vietato nel 2011 a causa della caduta di alcuni massi del costone roccioso che circondano la baia raggiungibile soltanto via mare.

Una spiaggia spettacolare con l’acqua cristallina i cui fondali sono amatissimi dai sub ma anche dai turisti stranieri e dai vip, che prima della chiusura erano soliti fare una tappa in quest’angolo di paradiso meridionale anche per il fatto che la baia si trova in una zona molto silenziosa, lontana dal caos delle grandi città. Non a caso la spiaggia di Resima è una delle mete preferite anche del cantautore Francesco De Gregori, che spesso ha raggiunto le coste di Scario con il suo gommone.

La riapertura di questa meravigliosa spiaggia è stata possibile grazie all’azione sinergica tra il Comune di San Giovanni a Piro, la Capitaneria di Porto e il Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Grande soddisfazione, come ha riportato il quotidiano La Repubblica, è stata espressa dal Presidente dell’Ente Parco Tommaso Pellegrino: “La Resima è considerata la quinta perla della costa degli Infreschi e della Masseta, un luogo di straordinaria bellezza che sarà nuovamente fruibile a tutti. Si tratta di un risultato importante portato a termine grazie alla tenacia del sindaco di San Giovanni a Piro e alla sinergia con il Parco e la Capitaneria di Porto. Un positivo esempio di sinergia tra istituzioni che ha permesso di restituire alla collettività un angolo di paradiso proprio in questo particolare momento di difficoltà dovuto al Covid-19. Con la riapertura – ha concluso il Presidente – abbiamo voluto contribuire anche noi a creare luoghi sicuri e accessibili ai turisti dove è possibile rispettare il distanziamento sociale e il rispetto di tutte le norme sanitarie”.

ULTIMO AGGIORNAMENTO