“Mirror The World”, museo del Sud unica tappa italiana del tour internazionale

La celebre artista britannica Vivienne Westwood ha scelto i capolavori del museo meridionale per la sua campagna che ha coinvolto intellettuali ed artisti di tutto il mondo

MANN
Foto di Luigi Spina (Fonte Facebook Museo Archeologico di Napoli)


Un celebre museo meridionale è stato scelto per la campagna digitale #MirrorTheWorld della famosa artista britannica Vivienne Westwood. Si tratta del MANN, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, unica tappa italiana del suo tour online. La campagna lanciata sul web dalla stilista inglese ha coinvolto intellettuali ed artisti di tutto il mondo per condividere contenuti artistici e dare un supporto alla comunità creativa in un momento delicato come questo segnato dall’emergenza Coronavirus.

Icona internazionale del punk e nominata dalla Regina Elisabetta II “Dame of British Empire”, la Westwood è considerata da tutti una donna indipendente, alternativa, sempre attenta a difendere l’ambiente e a promuovere l’arte e la cultura in ogni sua forma. La stilista britannica così ha deciso di rendere onore al MANN come unico istituto culturale d’Italia nel suo tour alla scoperta del patrimonio artistico ed europeo.

In occasione della Giornata Internazionale dei Musei 2020 celebratosi lunedì 18 Maggio per sottolineare l’importanza dell’arte nello sviluppo della società, Vivienne Westwood ha pubblicato sul suo profilo Instagram una serie di fotografie scattate da Luigi Spina, esperto conoscitore dei capolavori del Museo Archeologico di Napoli: si va dall’Atlante al Doriforo, dall’Antinoo ai Corridori, dai reperti in vetro della collezione sugli oggetti della vita quotidiana nelle città vesuviane fino ad arrivare alla colossale Flora Farnese.

“Siamo stati felici di aderire al progetto digitale #MirrorTheWorld, creato da Vivienne Westwood, icona della moda inglese e donna straordinaria che, con la sua creatività, si batte da tempo contro il cambiamento climatico e per i consumi etici. Creare una piattaforma culturale per connettere in questo difficile momento artisti e grandi opere di tutto il mondo è un ulteriore segno della sua sensibilità. Sappiamo che la signora Westwood ama molto il nostro museo e i suoi capolavori della classicità. La aspettiamo a Napoli”, ha commentato il direttore del MANN, Paolo Giulierini.

Dal canale Instagram della stilista è possibile accedere anche alla piattaforma digitale Google Arts&Culture, che permette di ammirare online 750 capolavori del Museo.

ULTIMO AGGIORNAMENTO