Le app degli smartphone per smettere di fumare: lo studio dei ricercatori meridionali

Studi scientifici dimostrano che le app per smartphone contro il fumo aiutano le persone a ridurre la dipendenza



I ricercatori del CoEHAR, Centro di Eccellenza per la Riduzione del Danno da Fumo, che opera nell’Università degli studi di Catania, hanno confermato che le App per smartphone e gli altri strumenti di monitoraggio legati al controllo del fumo, aiutano le persone a smettere di fumare o almeno a ridurre la pratica.

Sono 32 le tecnologie analizzate dai ricercatori, e dagli studi scientifici è emerso che esse hanno potenzialmente dei risultati promettenti nel contrastare e ridurre il rischio associato al fumo di sigaretta.

Alcune di queste applicazioni, inoltre, permettono al pazienti di autovalutarsi, aumentando il loro livello di consapevolezza e di conseguenza diminuiscono il fumo compulsivo di sigarette.