Didattica a distanza, al Sud stanziati 500mila euro per le famiglie in difficoltà

Al Sud il diritto allo studio è fondamentale e garantito a tutti, indipendentemente dalla fascia di reddito di appartenenza. E a causa dell'emergenza Coronavirus in questo momento molte famiglie sono in gravi difficoltà economiche. Assodata la dura realtà, il Comune di Bari ha deciso di stanziare 500mila euro per permettere a tutti, dai bambini ai ragazzi, di svolgere le lezioni a distanza.

Lo stanziamento dei fondi previsti sarà utilizzato per l'acquisto di computer, tablet e connessione a internet da distribuire a tutti gli studenti di Bari che in questo delicato momento non possono permettersi questi dispositivi elettronici diventati ormai indispensabili per la didattica, in particolar modo adesso che può avvenire soltanto da remoto. Ad annunciare la notizia è il primo cittadino barese Antonio Decaro sul suo profilo facebook:

"Oggi abbiamo stanziato 500.000 euro di fondi comunali per acquistare pc, tablet e schede di connessione internet per permettere agli studenti, in condizione di difficoltà, di tutte le scuole baresi di frequentare regolarmente le lezioni - ha riferito il sindaco Antonio Decaro - Sono circa 5000 le famiglie che non hanno un tablet, un pc o la connessione per permettere ai ragazzi di frequentare la scuola a distanza. A queste, attraverso i dirigenti scolastici, daremo in comodato d’uso un dispositivo tecnologico e una connessione internet. L'istruzione è un diritto fondamentale e in questo momento rappresenta anche un mezzo per evitare che questa epidemia possa togliere ai nostri ragazzi il loro futuro".

https://www.facebook.com/antdecaro/photos/a.438925572875779/2496772317091084/?type=3&theater