Coronavirus, al Sud arriva un esercito di medici: più di 3000 assunzioni

Le regioni del Mezzogiorno d'Italia si adeguano alle misure ordinate dal Governo.

L’emergenza Coronavirus che interessa il nostro Paese sta mettendo a dura prova la bravura e professionalità dei tanti dottori, infermieri e di altre figure impegnate in prima linea contro il Covid 19.

Per far fronte nel miglior modo possibile a quanto sta accadendo, il Governo ha stabilito l’assunzione di 20.000 unità di personale e sono diverse le regioni del Meridione che hanno risposto in maniera rapida a quanto stabilito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

In Sardegna, con delibera regionale, è stato approvato un piano straordinario di assunzione di personale medico. Contratto libero professionale a tempo determinato per medici ed infermieri mentre gli oss saranno scelti tra quelli presenti nelle graduatorie. Si ricorrerà anche a quelle di precedenti concorsi. In Campania, raddoppio dei posti letto in terapia intensiva e 1600 nuovi posti di lavoro. In Puglia, invece, saranno 1700 le assunzioni, suddivise tra 400 dottori, altrettanti operatori socio-sanitari e 900 infermieri. Infine, in Sicilia, l’azienda sanitaria provinciale di Palermo ha dato il via ad una selezione pubblica per il conferimento di incarico ad uno specialista in malattie infettive, uno in anestesia e rianimazione e 30 collaboratori professionali sanitari, di categoria D.

ULTIMO AGGIORNAMENTO