Trapani rende omaggio allo “scatto mentale” dell’artista Elisabetta Pandolfino

Il sindaco della città ha proposto all'artista di Messina di inserire le sue opere nel volume che candida Trapani come "Capitale Italiana della Cultura 2021"

Elisabetta-Pandolfino


La città di Trapani ha reso omaggio alla fotografa messinese Elisabetta Pandolfino, creatrice dell’originale “scatto mentale” presentato per la prima volta sugli schermi televisivi in una recente puntata de “I Soliti Ignoti”.

Due giornate intense di grande interesse culturale tenutesi il 6 e il 7 gennaio al Rotary Club International distretto 2110 – Sicilia e Malta -Trapani- Birgi-Mozia, presentate dal presidente del Rotary Rita Scaringi che ha invitato per l’evento l’artista di Messina Elisabetta Pandolfino.

Durante la prima serata la fotografa Elisabetta Pandolfino ha intrattenuto per più di un’ora il pubblico presso il palazzo storico, ex Consolato del Mare di Trapani, attraverso un discorso scientifico che racconta del suo “scatto mentale”, coinvolgendo i presenti a cogliere il paesaggio gratuito che la città di Trapani offre come “dentro un film” attraverso la sua natura e i suoi paesaggi meravigliosi. Nel corso del convegno è intervenuto anche il Dottor Pietro Genovese De Francesco che ha studiato il trattato dello “scatto mentale” redatto dalla fotografa siciliana.

La mattina del 7 gennaio la Dottoressa Rita Scaringi promotrice dell’iniziativa “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso…un sorriso per Enza”, durante la cerimonia di premiazione di un concorso fotografico ha presentato l’artista Elisabetta Pandolfino a tutti gli studenti dell’Istituto Tecnologico “Biagio Amico” spiegando loro gli aspetti della fisica che lo “scatto mentale” prevede e raccontando come la fotografia è “un viaggio con il quale ci si impegna a conoscere mondi inesplorati da donare a chiunque abbia desiderio di emozionare la propria anima”.

In questa occasione la fotografa Elisabetta Pandolfino ha regalato due opere inedite “Il Mulino di Trapani” e “La Torre di Ligny” al sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, onorato ed emozionato di aver ricevuto questo bellissimo regalo. Il sindaco ha poi proposto all’artista di inserire queste opere all’interno del volume che la stessa città di Trapani sta preparando per la candidatura come Capitale italiana della Cultura 2021. Elisabetta Pandolfino, onorata, ha accettato l’incarico firmando l’accordo d’intesa.

L’artista dello “scatto mentale” ha poi consegnato la sua opera “Un solo scatto” alla preside dell’Istituto Tecnologico “Biagio Amico” e ha ricevuto un altro riconoscimento da parte della presidente del Rotary Rita Scaringi che ha insignito Elisabetta Pandolfino con un attestato dichiarando che l’artista di Messina è: “una donna magica e unica al mondo che attraverso i suoi scatti cattura la luce per trasformarla in armonia e in messaggi di amore universale”.

Lo “scatto mentale” di Elisabetta Pandolfino dedicato all’Etna

ULTIMO AGGIORNAMENTO